Quantcast

Dante terzine from…Portogallo: connessione tra amore e letteratura

Arriva dal Portogallo il primo ospite del progetto che porta Dante nel mondo, “Dante: terzine from the world”, a cura della Casa della Poesia di Como. Contro un cielo azzurro spicca Nuno Júdice, residente a Lisbona ma nato in Algarve, la regione più meridionale del Portogallo che con i suoi 150 chilometri di costa abbraccia l’Oceano Atlantico. Non è un caso infatti che il poeta abbia deciso di aderire al progetto lanciato dall’associazione comasca leggendo i suoi versi preferiti di Dante direttamente dal simbolo della città di Lisbona, il monumento alle scoperte. Vincitore del premio Reina Sofia, premio alla poesia iberoamericana, e del premio alla carriera Europa in versi, nel contesto del Premio internazionale di poesia Europa in Versi, organizzato dalla stessa Casa della poesia di Como. Nuno Júdice è stato anche traduttore di Shakespeare e Molière, ma, soprattutto, è egli stesso poeta. Il viaggio in cui ci porta nel corso di questo breve video donato alla Casa della Poesia di Como è tutto letterario e prende il via proprio sotto la prua che ricorda le grandi esplorazioni del passato. Grazie alle parole di Dante Alighieri la distanza tra il Portogallo e l’Italia si azzera. La lettura delle terzine tratte dal V canto dell’Inferno avviene prima in francese, lingua cara al poeta e nella quale alcuni suoi libri sono tradotti per le prestigiose edizioni Gallimard, permettendoci così una piccola sosta prima di arrivare al Portogallo. Nella lingua madre del poeta, solare ed energica, emerge con prorompenza la forza seducente del ricordo di un bacio.  «La bocca mi baciò tutto tremante» legge Nuno Júdice in portoghese, invitandoci a gustare nel suono delle sue parole il momento di profondo struggimento e amore in cui

casa della poesia dante

Francesca si perde raccontando a Dante la storia del suo amore sfortunato. «Ho scelto questo piccolo estratto dall’episodio di Paolo Malatesta e Francesca da Rimini perché è la più bella descrizione dell’innesco della passione amorosa che segue la passione letteraria» racconta il poeta nel commento ai versi scelti che potrete trovare completo sul sito de La Casa della Poesia di Como.

Dal 29 marzo fino alla fine di agosto, alle ore 18, con cadenza settimanale, sul sito de La Casa della Poesia di Como troverete le video letture dei poeti che hanno partecipato al progetto leggendo versi della Divina Commedia nella loro lingua madre accompagnate dai commenti che hanno dedicato alle terzine dantesche. È possibile seguire il progetto anche sulla pagina Facebook e sul canale YouTube.

Martina Toppi