Quantcast

Ticosa, si ritira la ditta incaricata dell’ultima bonifica: un paio di mesi di ritardo per il via foto

Lo fa sapere, con una nota, il Comune di Como. L'assessore Galli:"Siamo stupiti della decisione".

Una doccia fredda per la bonifica dell’area Ticosa di Como. Dal Comune, infatti, arriva oggi la conferma che dopo l’aggiudicazione della gara d’appalto per la bonifica dell’ultima porzione di superficie contaminata nell’area ex Ticosa, la ditta individuata – a ridosso della scadenza dei termini per sottoscrivere il contratto – ha comunicato il ritiro dell’offerta. Il procedimento avviato in ogni caso non sarà interrotto garatisce il Comune: si procederà con la proposta di aggiudicazione alla seconda società classificata delle sette che hanno partecipato alla gara presentando offerte ammissibili, previa verifica di tutti i requisiti di legge.

 

«Abbiamo appreso dal settore Gare e appalti – spiega l’assessore all’Ambiente Marco Galli – con non poco stupore, che la ditta aggiudicataria ha scelto di tirarsi indietro. L’intervento inevitabilmente subirà un ritardo rispetto al cronoprogramma previsto in origine, secondo il quale il cantiere per la bonifica sarebbe dovuto cominciare entro la fine di questo mese. Si ipotizzano un paio di mesi. Non sarà necessario infatti ripetere tutto il procedimento di gara, in quanto è prevista la possibilità di scorrere la graduatoria con proposta di assegnazione alle ditte che seguono».