Quantcast

Ragazzo omosessuale preso a sassate ad Inverigo:”Oscurantismo da medioevo”

Rifondazione e Giovani comunisti all'attacco:"Gruppuscoli pericolosi e da fermare subito".

Ancora una vergognosa aggressione omofoba ai danni di un ragazzo gay ad Inverigo, offeso dapprima con epiteti omofobi e poi addirittura preso a sassate. Lo denunciano i rappresentanti di Rifondazione Comunista e dei Giovani comunisti di Como con una nota. L’episodio risale a quasi due mesi fa, è stato reso noto in queste ore. Ecco le loro parole

 

 

Ci troviamo nuovamente, nostro malgrado, di fronte ad un pericolosissimo dilagare indisturbato di azioni compiute da gruppi (gruppuscoli) che, nel nome di una criminale visione eteropatriarcale della vita, fanno sprofondare la nostra società in un oscurantismo degno del peggiore dei medioevi.

Esprimiamo la nostra massima solidarietà e vicinanza a Thomas e a tutto l’ARCI GAY di Como – Associazione con la quale siamo in totale sintonia e con la quale abbiamo spesso collaborato, condanniamo con forza questa vile aggressione e rivendichiamo a gran voce la necessità immediata di una vera legge che persegua, con l’aggravante dell’incitazione all’odio, i reati legati ad ogni discriminazione a partire dall’omolesbobitrasfobia, il razzismo e via discorrendo.

Questo Paese ha bisogno della costruzione di un grande movimento intersezionale che contrasti le discriminazioni tutte. Auspichiamo che Thomas sporga formale denuncia, che i responsabili dell’aggressione vengano perseguiti e garantiamo il sostegno del Partito per qualsiasi iniziativa verrà messa in campo.