Quantcast

Vaccinazioni di massa, alleanza tra comuni e medici a Lurate Caccivio: hub da oltre 1.000 dosi al giorno foto

Si delineano i particolari. Il sindaco Gargano soddisfatto. Qui camici bianchi in alternanza 7 giorni su 7.

Tra i quattro punti vaccinali presentati ieri da Regione ed Ats Insubria – per le somministrazioni di massa dei prossimi mesi – c’è anche quello di Lurate Caccivio. E qui ecco la novità, confermata dal sindaco Anna Gargano dopo che lei stessa aveva presentato la candidatura del paese ad ospitare una struttura di questo genere: una tensostruttura da 600 metri quadri messa a disposizione dal comune di Lurate in accordo con quelli della zona. Sarà interamente gestita dai medici di medicina generale con il supporto di Medici Insubria. E così un centinaio di medici di famiglia si daranno il cambio per garantire almeno 5 linee vaccinali 7 giorni su 7 per 12 ore al giorno. Da quanto si è potuto apprendere, la capacità erogativa va da 600 a 1000 vaccini al giorno, ma anche di più ovviamente in relazione alla disponibilità dei vaccini. Un’alleanza importante per un unico obiettivo: vaccinare tante persone il prima possibile.

anna gargano sindaco lurate caccivio seduta scrivania

 

Io ho subito messo a disposizione la tensostruttura di proprietà del comune – spiega a CiaoComo il sindaco di Lurate Anna Gargano – . Viene utilizzata di solito per la festa del paese ogni anno, ho pensato di metterla a disposizione per la collettività. Mi sono anche relazionata con i sindaci della zona, tutti concordi nell’utilizzare la nostra area del mercato – con almeno 250 posteggi liberi – e la nostra tensostruttura. Un bel lavoro di squadra. Ora dobbiamo perfezionare i dettagli con Ats Insubria e medici per fare funzionare al meglio questo hub. Ma siamo ottimisti e fiduciosi. Vogliamo poter vaccinare nel più breve tempo possibile

 

Questa iniziativa ha avuto anche il supporto del presidente del consiglio regionale Alessandro Fermi: in questo modo la provincia di Como avrà un hub vaccinale gestito dai medici di famiglia, uno dei primi in Lombardia. Obiettivo replicare l’esperienza del punto tamponi gestito sempre dai Medici Insubria che ad oggi continua a fornire un ottimo servizio ai cittadini della zona dell’olgiatese.