Quantcast
La crisi

Anche i deputati della Lega provano il pressing per salvare i posti di lavoro della Henkel di Lomazzo

Oggi a Roma Zoffili ed il sottosegretario dell'Interno Molteni hanno incontrato l'Ambasciatore tedesco Elbling:"Grande disponibilità per trovare una soluzione"

“Ringraziamo l’ambasciatore Elbling per questo incontro molto importante e proficuo, nel corso del quale abbiamo portato la voce del territorio e dei lavoratori a chi rappresenta ufficialmente la Germania in Italia. L’ambasciatore ci ha spiegato che ha già avuto dei contatti con l’azienda tedesca e abbiamo riscontrato da parte sua una grande disponibilità e attenzione alla necessità di salvaguardare il futuro delle maestranze della Henkel di Lomazzo. Valutando positivamente questa attenzione e conoscenza del problema da parte dell’ambasciata, continueremo insieme a collaborare, a stretto contatto con Regione Lombardia, il Governo e i Sindacati e faremo tutto quanto nelle nostre possibilità per tutelare il diritto al lavoro dei dipendenti dell’azienda comasca“.

 

Così il Presidente della bicamerale Schengen, Europol e immigrazione Eugenio Zoffli e il sottosegretario all’Interno Nicola Molteni, deputati comaschi della Lega, in una nota congiunta all’uscita dall’incontro con l’ambasciatore della Repubblica Federale di Germania in Italia, Viktor Elbling, sulla chiusura dello stabilimento di Lomazzo della multinazionale tedesca Henkel.

 

Ieri incontro in Regione con la presenza dell’assessore alle attività produttive Guidesi, stesso delicato tema da trattare. Non sono emerse grosse novità anche se gli sforzi di tutti sono rivolti alla salvaguardia dei posti di lavoro in questa zona della bassa comasca dove la Henkel ha sempre rappresentato un fiore all’occhiello.

 

 

commenta