Quantcast

Come poter superare le paure e lo stress: oggi vi facciamo provare la guida al buio foto

Esperienza emozionale, la si può fare anche a Como. Le parole dell'istruttore e quelle della ragazza che l'ha sperimentata in presa diretta.

Serve ai piloti professionisti, così ci assicura Omar che è un istruttore qualificato con tanto di diploma. Ma serve anche alle persone ansiose e sotto stress. Oltre, ovviamente, a chi è non vedente e può riuscire a condurre un’auto con tutte le attenzioni del caso ed una voce-guida che ti fa da riferimento. Gli occhi di chi non li può usare. Tanto è vero che qualche anno fa è stato fatto – maggio 2015 – sul circuito di Castelletto di Branduzzo – è stato anche raggiunto il record del mondo di guida al buio. E l’istruttore di allora – Omar Frigerio – ci ha fatto da istruttore oggi per una esperienza davvero totalizzante. L’abbiamo provata per voi grazie alla gentilezza di Martina Sacchi che si è prestata a guidare con gli occhi chiusi, ma con tutte le precauzioni di Omar sul sedile di fianco (video allegato sopra)

guida al buio como con pilota ed istruttore auto

 

guida al buio como con pilota ed istruttore auto

 

Qui Martina a fine prova con tanto di diploma: davvero una esperienza difficile da raccontare per chi non la prova. Come detto nel video, il tutto con finalità sociali molto importanti.

 

IL WORLD GUINNESS RECORD

28 maggio 2015 ore 18.00, circuito di Castelletto di Branduzzo lunghezza 1900 metri. Record del Mondo!

L’ idea dell’allora quarantatreenne Omar Frigerio, pilota istruttore.

La voglia di guidare dell’allora ventinovenne non vedente dalla nascita Daniele Cassioli, fisioterapista di professione e 22 volte campione del mondo di sci nautico.

La sfida, l’impegno e la passione che ha unito Omar Frigerio e Daniele Cassioli a raggiungere e centrare l’obiettivo del Record Mondiale ad oggi ancora imbattuto.

Per realizzare il Record del Mondo l’equipaggio doveva percorrere a bordo di una vettura adattata per normali procedure di sicurezza, dieci giri della pista dell’autodromo di Castelletto di Branduzzo cercando la prestazione cronometrica di almeno un singolo giro al di sotto della soglia dei due minuti e venti secondi.

Daniele nonostante la sua cecità ha compiuto i dieci giri previsti percorrendo in totale 19 km.

La grande sorpresa…

Al secondo giro l’obiettivo del Record del Mondo è stato raggiunto !

Due minuti e quindici secondi alla media di 50,66 km/h !

Un’impresa epica !

Daniele Cassioli ha voluto dimostrare che se realmente si ha la volontà di ottenere un risultato, lo si può raggiungere e la disabilità non è un punto di arrivo ma un punto di partenza !

Omar Frigerio tra le critiche e le lodi ha voluto dimostrare che con le dovute competenze e con un’adeguata preparazione si possono conquistare inaspettati risultati di assoluto rilievo.

Il Record del Mondo è un punto di partenza per lanciare un altro ambizioso progetto ideato da Omar Frigerio:  la “Guida al Buio” e la “GAB Therapy”