Quantcast

Consigli per risparmiare quando arriva un bebè

Più informazioni su

Quando arriva un bambino in famiglia, sono tantissimi gli aspetti da tenere presenti. Tra questi, rientra il focus sul risparmio. Se pensi che sia impossibile, puoi anche cambiare idea. Come è chiaro dalle prossime righe di questo articolo, con i trucchi giusti si possono fare grandi cose!

 

Frenesia da shopping? No, grazie!

Comincia tutto quando si viene a conoscenza del test positivo. Di cosa stiamo parlando? Della frenesia da shopping, chiaramente! Bellissima quanto si vuole, ma non sempre funzionale ai fini del risparmio quando arriva un bambino in famiglia.

 

Il motivo è presto spiegato; se si ha intenzione di non perdere di vista il portafoglio dopo la notizia di una dolce attesa, bisogna mettersi nell’ottica del fatto che molti regali arriveranno da amici e parenti.

 

Lasciandosi prendere dalla frenesia, il rischio è quello di trovarsi, alla fine, con diversi doppioni e con soldi spesi per niente.

 

Supporti di baby wearing, un’alternativa economica utile al benessere del bambino

Sono diversi gli aspetti dei quali tenere conto nel momento in cui ci si chiede come risparmiare quando arriva un bambino in casa. Tra questi, rientra la possibilità di valutare i supporti di baby wearing.

 

Più economici dei passeggini tradizionali, sono vantaggiosi per il benessere del bimbo. I motivi sono diversi. Da un lato, grazie al contatto continuo con il corpo dell’adulto, il piccolo si calma più facilmente. Utili contro le colichette, i supporti di baby wearing permettono al bimbo di rivivere quella straordinaria sensazione di accoglimento tipica del grembo materno.

 

Le alternative da chiamare in causa quando si ha intenzione di avvicinarsi al portare sono diverse. Tra queste, è possibile citare diverse tipologie di fasce, ma anche i marsupi. Come già detto, optando per questa alternativa è possibile risparmiare. A dimostrazione di ciò, va citata la possibilità di acquistare fasce di ottima qualità, anche usate, su gruppi Facebook dedicati. In generale, basta tenere alta l’attenzione su quello che il web mette a disposizione per scovare delle occasioni a dir poco speciali.

 

Sono infatti numerosi siti dove è possibile trovare un marsupio neonato in offerta o una fascia sia rigida, sia elastica (ovviamente nel caso dei marsupi si parla di soluzioni ergonomiche).

Utilizza i pannolini lavabili

Un altro consiglio tanto semplice quanto importante quando arriva un bebè in casa e si ha intenzione di risparmiare prevede il fatto di utilizzare i pannolini lavabili. Per dare qualche numero in merito ai vantaggi per il portafoglio, è bene specificare che i pannolini usa e getta costano circa 10 euro al pacco. Se si pensa al periodo che va dalla nascita allo spannolinamento, è chiaro l’impegno economico rispetto ai lavabili che, invece, vengono sostituiti con una frequenza notevolmente più bassa.

 

La bilancia? Non sempre è necessaria!

Come ricordato all’inizio dell’articolo, quando si scopre che sta arrivando una nuova vita è normale lasciarsi prendere un attimo dalla voglia di acquistare di tutto e di più. Ribadiamo che è il caso di fare attenzione, in quanto non tutto è necessario. Tra gli oggetti che sono superflui troviamo per esempio la bilancia. Il piccolo, infatti, può essere pesato tranquillamente dal pediatra durante le visite.

 

Lo stesso ragionamento si può fare con diverse altre cose. Un esempio? Il termometro per misurare la temperatura dell’acqua del bagnetto. Non serve e il motivo è uno e uno solo: il buonsenso è la prima linea guida. Ok, c’è da dire che comprarlo non significa certo spendere centinaia e centinaia di euro.

 

Vero è anche il fatto che sono proprio le piccole spese a cui non si presta tanta cura che, moltiplicandosi, incidono pesantemente sul bilancio in un momento delicato come l’arrivo di un neonato.

Più informazioni su