Quantcast

Sagnino, la mensa della primaria riduce l’uso di plastica

Da oggi, 140 alunni della mensa consumeranno i loro pasti non più in piatti e bicchieri di plastica ma useranno stoviglie in melamina, lavabili e resistenti

La mensa della scuola primaria di Sagnino abbatte il consumo di plastica. Dopo molti anni di utilizzo delle stoviglie monouso, l’assessorato alle Politiche educative ha promosso un semplice ma significativo intervento che ha permesso, da oggi, di passare ai piatti e ai bicchieri in melamina, lavabili e resistenti: è stata recuperata e fatta riparare una lavastoviglie rimasta a lungo inutilizzata, e ne è stata installata una seconda con un significativo intervento idraulico ed elettrico dell’ufficio tecnico. I piatti erano già disponibili: sono ancora nuovi e sono rimasti per anni imballati negli scatoloni in magazzino. Anche grazie alla buona volontà del personale assegnato alla cucina della mensa, da oggi circa 140 alunni al giorno non useranno più piatti e bicchieri di plastica usa e getta.

Mensa Sagnino eliminati bicchieri e piatti di plastica

«È stata un’azione con costi relativamente bassi grazie all’impegno del nostro personale – spiega l’assessore alle Politiche educative Alessandra Bondurima importante per l’ambiente e ancora prima per il messaggio educativo che vogliamo passare alle nuove generazioni: è possibile, semplicemente prestando attenzione al nostro quotidiano, prendersi cura di quello che abbiamo e tutelare l’ambiente, migliorando anche la qualità complessiva del servizio».