Brutale aggressione nel suo negozio di via Borgovico: il “focacciaro” finisce in ospedale foto

Un cliente inveisce contro alcune presone e poi contro il titolare dell'attività. Colpito in pieno volto.

Per tanti suoi, affezionati, clienti è lo “zio Roby”. Quello che prepara, ogni notte, deliziose specialità nel suo forno: pizze, focacce, pani assortiti e dolci. Per altri è semplicemente  il “focacciaro” di via Borgovico. Insomma, in città è una sorta di istituzione del popolo della notte (anche se ora c’è il coprifuoco) e non solo. Ma quello che è successo la scorsa settimana (giovedì 11) – e trapelato in queste ore – lo ha profondamente amareggiato. Un cliente, entrato al mattino presto, dopo aver perso le staffe con un altro presente nel locale (che era in attesa di pagare con il bancomat) si è poi scagliato con brutale violenza contro lo stesso titolare, Roberto “Roby” Lo Fiego. Un pugno in pieno volto dopo alcuni insulti assortiti e senza senso.

 

Tanto che Roby è finito a terra nel suo negozio prima di essere soccorso da alcuni dei clienti che stavano passando di lì. L’aggressore, che in precedenza ha anche sputato contro il commerciante e il plexiglas di protezione, si è dileguato. Ma le immagini delle telecamere – ora acquisite dalla polizia – a circuito chiuso e la conoscenza diretta di Roberto lo dovrebbero incastrare. Polizia al lavoro anche se il caso pare quasi definito: il commerciante ha già presentato regolare denuncia. Aggressione fine a sè stessa, senza scopo di rapina, visto che non ha portato via nulla.

 

aggressione per rtoberto lo fiego focacciaro forno di via borgovico

 

Resta l’amarezza di Lo Fiego, come detto figura conosciutissima da comaschi e non, giovani e meno giovani. Per lui, come ha confermato alla redazione di CiaoComo (senza voler rilasciare per ora dichiarazioni in video), prognosi di 10 giorni e tanta amarezza per una aggressione senza senso, folle, spropositata. “Mi sono sempre prodigato per sedare eventuali discussioni, questa non me l’aspettavo. Anche perchè – conferma Roby il “focacciaro” – io non ho fatto nulla di sbagliato. Mi sono solo avvicinato per chiedere conto del suo atteggiamento aggressivo e di tutta risposta mi ha colpito con un pugno in faccia, tra gola e mascella”. Roby si sta riprendendo, resta lo choc e l’amarezza. A lui anche un forte abbraccio da tutta la nostra redazione.

 

(Foto Lo Fiego dalla pagina Facebook ufficiale della sua attività)