Como, importunano i passanti per avere denaro: tre fermati dalla polizia, uno espulso foto

Blitz degli agenti in piazza Verdi e scatta il provvedimento. Tutti già con numerosi precedenti alle spalle.

Continua la capillare attività di controllo del territorio della Polizia di Stato in città. Nelle ultime ore due equipaggi della Squadra Volanti della Questura di Como, durante gli ordinari servizi di controllo del territorio dedicati al centro cittadino, in Piazza Verdi (davanti al Teatro Sociale) hanno notato la presenza di tre soggetti intenti a chiedere con insistenza denaro ai passanti, offrendo come contropartita delle cartoline raffiguranti immagini di vario tipo.

Da un preliminare controllo sul posto è emerso subito che i tre, due cittadini italiani residenti fuori regione ed un cittadino rumeno, fossero già destinatari di diversi provvedimenti di Foglio di Via obbligatorio emessi da molteplici Questure del Centro e del Nord Italia. Una volta accompagnati in Questura, ulteriori accertamenti hanno evidenziato che tutti e tre fossero pregiudicati per reati contro la persona e il patrimonio, tra cui furti, truffe e rapine.

 

Pertanto, venivano sanzionati amministrativamente ai sensi della normativa regionale in materia di commercio e fiere (art. 21, comma 3, l. r. n.6/2010), con una sanzione che va dai 1500,00 ai 10000,00 Euro e la confisca dei beni, oltre alle sanzioni ai sensi della normativa anti Covid per lo spostamento tra Regioni (non ancora consentito). Inoltre venivano raggiunti da un ulteriore Foglio di Via obbligatorio dal Comune di Como, emesso dal Questore. Analizzata, infine, la posizione sul territorio del cittadino rumeno, si è accertato che lo stesso fosse irregolare sul territorio nazionale; pertanto è stato colpito da un provvedimento di espulsione con accompagnamento alla frontiera.

Già in serata è stato accompagnato presso il Centro di Permanenza per il Rimpatrio di Torino in attesa della sua espulsione dal territorio nazionale.