Piscina Muggiò, tempi lunghi per la riapertura. Ultimo scoglio per la proposta dei privati foto segui la diretta

Le parole del sindaco rispondendo alle sollecitazioni dei lettori. La relazione: struttura profondamente malata e da rifare.

La conferma è arrivata dal sindaco Landriscina nel nostro ultimo incontro in diretta Facebook. Rispondendo alle sollecitazioni dei lettori, ecco la sua spiegazione (video allegato dopo 15 minuti di diretta ndr). “La struttura è profondamente “malata” per dirla in termini medici. Lo conferma la relazione che ci hanno fatto avere da poco. E richiede un intervento di oltre un milione di euro. Ma prima di spendere i soldi – aggiunge il sindaco – teniamo in piedi la proposta arrivata dai privati (la società Nessi e Majocchi che si è fatta avanti ndr): serve un ultimo parere finanziario per decidere se dare l’ok a loro”.

 

 

Ma di sicuro, questo è l’amaro succo della vicenda, la struttura chiusa da quasi due annio rischia di restare out per appassionati e società per altroi tempo. Mesi e neppure pochi. Non tempi brevi, insomma, anche perchè la relazione tecnica arrivata in Comune fa capire chiaramente che la vasca e quello che c’è sotto necessitano di un intervento strutturale notevole. Un radicale intervento per avere la piscina pronta e senza guai per i prossimi anni. Difficile ipotizzare ora come ora i tempi. Per Pallanuoto Como, Comonuoto ed altre società cittadine la prospettiva di disputare tutte le loro gare lontano da Como per questo 2021 non è così campata in aria.