Il film sul Caimano del Lario “100 milioni di bracciate” sbarca su Netflix foto

Dopo aver collezionato premi e menzioni in svariati festival cinematografici in giro per il mondo, il film “100 milioni di bracciate” arriva su Netflix e quindi nelle case di milioni di utenti della piattaforma streaming. Una bella soddisfazione per la regista e produttrice Donatella Cervi che, raccontando la storia della vita  e delle imprese di Leo Callone il “Caimano del Lario”, ha affrontato lei stessa l’impresa non da poco di realizzare un lungometraggio con riprese in esterni non facili come il mare aperto. E chi osa, spesso, vede premiati i suoi sforzi, l’accordo tra Mediacreative, la società di produzione comasca, e Netflix colosso dell’entertainment mondiale, prevede la concessione dei diritti di utilizzo del film per due anni, questo permetterà di portare un’immagine vincente del lago di Como in tutto il mondo. La programmazione inizierà da metà 2021.

cento milioni di bracciate
film cento milioni di bracciate

“100 Milioni di Bracciate” è un film sportivo, storico, biografico su un uomo le cui imprese sportive sfiorano la leggenda e quelle umane ci insegnano che se c’è amore e fede si riesce sempre a ricominciare. Leo Callone si è spinto oltre ogni limite nel duro sport in cui si è cimentato, il nuoto in acque libere, non fermandosi davanti a nulla nonostante le avversità della vita. Leo ha collezionato vittorie e record, imparato sacrificio e applicazione, superato malattie e drammi personali, ricevuto e dato solidarietà e aiuto. E’ stato capace di fare a nuoto due volte il giro del mondo e di sollevarsi da fatti tragici come la morte del padre in un incidente d’auto,  e quella di suo figlio 26 enne anche lui vittima della strada, nella cui memoria Leo ha raccolto i fondi necessari alla costruzione di un ospedale in Guatemala.

La sceneggiatura del film prende spunto dal libro di Stefano Cassinelli “Bracciate per la Vita” uscito nel 2008, nel quale il giornalista raccoglie le imprese sportive di Leo Callone, nuotatore azzurro, che ha detenuto il record italiano di traversata della Manica per 25 anni, ha compiuto imprese sul lago di Loch-Ness e traversate epiche quali la Asinara-Porto Torres, Porto Torres-Castel Sardo, la Como-Colico, il lago di Atitlan in Guatemala, la Ponza-Circeo e molte altre.

film cento milioni di bracciate

Il lungometraggio è stato girato nei mesi di settembre e ottobre 2016 sul lago di Como, tra Mandello del lario e Dervio, con alcune riprese anche al mare. Di primo piano il cast: con Paola Onofri, Gian Marco Tavani, William Angiuli, Nicola Bizzarri, Cristiana Banchetti, Silvano Sironi. Le riprese subaquee sono di Lorenzo Venturini La produzione è di Mediacreative  Como

La regista Donatella Cervi si è specializzata nel racconto sportivo con docu film come DIVE DARK EXTREME sul record di immersione di Danilo Bernasconi o DIVERSAMENTE INVINCIBILE sul nuotatore diversamente abile Paolo Zaffaroni.

donatella cervi

“Mi piace raccontare le persone attraverso il loro gesto sportivo – dice Donatella Cervi – quella di Leo Callone, ad esempio, è una storia umana dai tenti risvolti e sono contenta che la potranno conoscere in tutta Europa visto che l’accordo di Netflix prevede la diffusione nel vecchio continente. Personalmente spero che questo primo accordo con la più importante piattaforma tv streaming al mondo sia un volano per altre produzioni della Mediacreative. in particolare una serie tv e un documentario entrambe già in fase avanzata”