Medaglie d’Onore ai deportati comaschi, da domani la consegna ai familiari in Prefettura

Sono 14 le medaglie d'onore assegnate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri ad altrettanti cittadini comaschi deportati ed internati nei lager nazisti

La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha conferito, ai sensi dell’art. 1, commi 1271-1276 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, ben 14 “Medaglie d’Onore ” per l’economia di guerra ed ai familiari dei deceduti”. Le predette medaglie, nel rispetto delle misure precauzionali in vigore ai fini del contenimento del rischio di contagio da COVID-19, verranno consegnate dal Prefetto Andrea Polichetti e dal competente Sindaco ai familiari degli insigniti residenti in questa provincia, durante una breve cerimonia che si terrà presso la sede della Prefettura di Como.

nuovo prefetto di como andrea polichetti si presenta alla stampa mascherina e non medaglie d'onore

Domani, 3 febbraio, alle 15.30  sarà consegnata, al figlio Edoardo, la medaglia insignita a Mario Fusi di Erba, alle 15.50 Carla ritirerà la medaglia per suo padre Mario Carnelli di Mozzate, alle 16.10 il figlio Mario ritirerà la medaglia per Angelo Gualdi di Albiolo e, alle 16.30, ad Aldo sarà consegnata la medaglia destinata al padre Alessandro Valsecchi di Villa Guardia. Giovedì 4 febbraio, alle 10.30, la medaglia sarà consegnata al figlio Giovanni per Pietro Giuseppe Trezzi di Mariano Comense, mentre alle 10.50, la nipote Valentina Cilea ritirerà la medaglia per Pietro Filighera di Locate Varesino.

Le altre otto medaglie saranno consegnate venerdì 5 febbraio, con il seguente orario: alle 10, ad Oreste Bianchi di Como (ritira il figlio Felice), alle 10.20 ad Elia Noseda di Como (ritira la figlia Silvia), alle 10.40 a Natale Noseda di Como (ritira la figlia Maria Grazia), alle 11 a Valentino Tonello di Como (ritira la nipote Claudia Rancati), alle 11.20 a Luigi ed Egidio Bargna di Arosio (ritirano il figlio Massimo e la nipote Patrizia), alle 11.50 a Riccardo Borgonovo di Ponte Lambro (ritira il nipote Riccardo Federico) e alle 12.10 ad Alberto Guggiari di Cernobbio (ritira il figlio Marco).