l’Europa è ancora più vicina per un numero sempre più grande di imprese

Più informazioni su

Grazie ad un importante sinergia l’ufficio di Confindustria Como e Confindustria Lecco e Sondrio presso la delegazone di Bruxelels, raddoppia ed estende il suo supporto anche alle aziende di altre province lombarde.

Un’esperienza positiva di sette anni che, grazie ad un importante accordo tra Confindustria Como, Confindustria Lecco e Sondrio, Confindustria Bergamo e Confindustria Brescia, viene estesa alle imprese delle province di Bergamo e Brescia. Al dott. Michele Malvestiti, presente nella capitale europea da diversi anni, si affianca, infatti, da oggi il dott. Alessandro Marino, permettendo così di aumentare a beneficio di un numero sempre più grande di imprese il supporto che l’ufficio presso la delegazione di Confindustria a Bruxelles ha proficuamente offerto in questi anni alle aziende associate a Confindustria Como, e Confindustria Lecco e Sondrio.

Un supporto sempre più operativo per consentire alle imprese delle cinque province di avere informazioni periodiche e puntuali sui principali temi europei di interesse, assistenza nella ricerca e individuazione dei bandi di finanziamento UE appropriati e nella presentazione di progetti europei,  ricerca partner per collaborazioni in progetti innovativi/commerciali, supporto nella rappresentanza degli interessi dell’impresa locale presso le istituzioni europee in riferimento a tematiche legislative particolari e segretariato internazionale.

Due funzionari dedicati che manterranno rapporti sempre più stretti e fattivi con il cuore istituzionale dell’Europa per avvicinarla sempre di più alle imprese aderenti alle associazioni confindustriali di Bergamo, Brescia, Como, Lecco e Sondrio e che saranno a disposizione per incontri one-to-one con le aziende interessate ad approfondire dossier europei, possibilità di posizionamento strategico nei tavoli di lavoro europei tra enti pubblici e privati, nonché favorire accordi o collaborazioni di carattere commerciale.

Malvestiti e Marino, oltre ad affiancare gli imprenditori nella compilazione dei bandi europei e aiutarli nell’individuazione dei migliori partner, saranno presenti periodicamente sui territori per conoscere di persona le imprese in modo da offrire un servizio di rappresentanza e di lobby su misura per le loro caratteristiche.

“Avere un punto di riferimento operativo a Bruxelles è un fattore quanto mai strategico per le nostre imprese – commenta il Presidente di Confindustria Como, Aram Manoukianperché il baricentro decisionale è sempre più spostato sull’Europa. I sette anni di lavoro con il nostro ufficio presso la Delegazione di Confindustria lo dimostrano in modo concreto. Un’esperienza positiva che meritava di essere estesa ad altri territori, nell’ottica di una fattiva collaborazione, perché significa ampliare il numero di imprese che potranno avvantaggiarsi di questo importante supporto, ma anche rafforzarlo, grazie alle sinergie positive con le associazioni confindustriali di Bergamo e Brescia, attraverso l’introduzione di una nuova figura preparata che consentirà di ampliare la gamma di servizi offerti”.

Più informazioni su