La fotonotizia di CiaoComo

Alessandro Tessuto nuovo presidente di Amici di Como

Il nuovo Consiglio Direttivo dell’associazione Amici di Como per il periodo 2021-2023, composto dai consiglieri eletti Giovanni Anzani, Vittorio Barbieri, Rosaria Casali, Alberto Frigerio, Fabrizio Milesi, Filippo Santambrogio, Alessandro Tessuto, ha nominato Alessandro Tessuto Presidente, Giovanni Anzani Vice Presidente, Fabrizio Milesi Tesoriere e Rosaria Casali Segretario.

Il presidente e il consiglio direttivo, affiancati dal coordinatore generale Daniele Brunati, anima e cuore pulsante dell’associazione sin dalla sua nascita, da Silvio Santambrogio Past President e da Mario Pittorelli Presidente Onorario, traghetteranno l’Associazione formata da 140 imprenditori verso nuovi traguardi nel segno del valore dell’Amicizia che fin dall’inizio ha contraddistinto l’operato dell’associazione, nell’anno 2021 nel quale ricorre l’anniversario dei 20 anni dalla sua costituzione.

Le prime dichiarazioni del Presidente Alessandro Tessuto sono per cho l’ha preceduto nella carica: “Mi hanno chiesto di dare il mio tempo e le mie energie e mi sono reso disponibile nell’offrire la mia esperienza per raggiungere insieme alla squadra gli obiettivi condivisi dall’associazione, un gruppo di imprenditori forti e coesi. Ringrazio a nome dei consiglieri e degli associati Mario Pittorelli, primo presidente dell’associazione e oggi presidente onorario, il past president Silvio Santambrogio che dal 2010 ha presieduto con determinazione, lungimiranza e equilibrio Amici di Como e Roberto Cassani, consigliere uscente, che con la sua grande esperienza nell’ambito turistico ha supportato l’associazione nelle scelte e negli indirizzi operativi del settore”.

ALESSANDRO TESSUTO è nato a Como il 26 Novembre 1950.

Nel 1969, presso il Collegio Gallio di Como, consegue il diploma di perito tecnico commerciale in ragioneria.

Dopo aver assolto il servizio militare di leva, entra nell’azienda di famiglia, la Clerici Tessuto & C. S.p.a., maturando le prime esperienze lavorative con particolare attenzione agli aspetti commerciali. In seguito, al fine di completare la propria formazione anche con esperienze esterne all’ambito dell’azienda di famiglia, collabora per circa due anni con un’importante realtà del mondo tessile italiano (il Gruppo CANTONI).

Nel 1978 rientra in azienda assumendone la funzione di Vice-Presidente e Direttore Commerciale per le vendite in Italia ed all’estero.

Alla prematura scomparsa del padre, nel 1988, viene nominato Presidente della Società, che, grazie al suo impulso e alla sua direzione, otterrà nel volgere di pochi anni lusinghieri risultati. Realizzerà infatti, accanto alla già esistente tessitura, la nuova sede commerciale di Grandate e potenzierà l’apparato vendite con l’apertura degli uffici di New York e Parigi, diversificherà la produzione grazie alla creazione delle nuove divisioni di cravatteria, arredamento e accessorio e acquisirà partecipazioni in importanti realtà industriali della filiera comasca.

Dal 1984 e per alcuni anni presiede il consorzio per le esportazioni IDEAITALIA, conseguendo riconoscimenti anche nell’ambito europeo. Lascia la presidenza del consorzio nel 1991.

Nell’aprile del 1992 diventa presidente dell’UFFICIO ITALIANO SETA, ente preposto alla difesa ed alla tutela della seta, riconosciuto a livello internazionale e facente parte della ASSOCIATION INTERNATIONAL DE LA SOIE. Ricoprirà questo incarico fino al 1996 riuscendo tra l’altro a riunificare le due anime della realtà produttiva di tessitura riportando, nell’ambito dell’Associazione di Como, quella parte di aziende che, a seguito di una precedente rottura, avevano autonomamente costituito nel 1989 a Milano il GRUPPO ITALIANO SETA e siglando nel 1995 l’accordo bilaterale Unione Europea-Cina per la limitazione dell’importazione dei prodotti cinesi in Europa.

Nell’aprile del 1994, in occasione della campagna elettorale per l’Amministrazione cittadina viene eletto, quale candidato indipendente, Consigliere Comunale nella lista COMO PER COMO, carica che ricopre fino al marzo 1996.

Terminato il suo mandato come presidente dell’UFFICIO ITALIANO SETA, viene eletto presidente della prestigiosa ASSOCIAZIONE SERICA ITALIANA e, come presidente della Associazione, consigliere di FEDERTESSILE, ente che raggruppava tutte le Associazioni della filiera tessile aderenti a Confindustria, rappresentando infatti le Associazioni in diverse sedi – la più importante delle quali è quella europea – e promuovendo azioni atte alla tutela ed al rispetto delle Associazioni di categoria. Ma la crescente necessità di creare un’Associazione unitaria più forte e capace di far sentire tutto il peso ed il ruolo che il settore occupa in Italia e nel panorama mondiale ha portato allo smantellamento di Federtessile e all’adesione dell’Associazione Serica, come DISTRETTO SERICO COMASCO, a SISTEMA MODA ITALIA, associazione che vede Tessuto tra i suoi fondatori nel 2001. L’impegno associativo ha infine portato all’importante realizzazione del progetto marchio di qualità Seri.co e alla elezione di Tessuto a presidente del TESSILE DI COMO SPA CONSORTILE che, dopo la fusione, ad ottobre 2007, con l’Associazione Tessile di Como, è diventato CENTRO TESSILE SERICO; carica mantenuta fino al 2009.

Dal 2002 al 2005 entra inoltre a far parte della GIUNTA della PROVINCIA DI COMO, in qualità di Assessore all’istruzione, alla formazione professionale e alle politiche attive del lavoro, dando al proprio impegno amministrativo un impronta di pragmatismo e di attenzione alle dinamiche socio economiche del territorio.

Il biennio 2003-2004 lo vede membro della GIUNTA dell’UNIONE INDUSTRIALI di COMO. Incarico che ricoprirà anche nel 2012 nella Giunta di Confindustria Como

È del 2007 la nomina di Tessuto a membro del Comitato di Strategia di Prèmiere Vision, primaria fiera di settore che raccoglie l’eccellenza della produzione tessile; carica che riveste tuttora.

Dal 2016 è consigliere di Amici di Como, associazione di imprenditori che realizzano progetti di valorizzazione e sostegno per Como e il suo territorio.

E dal 2017 è consigliere di Proposte, primaria fiera specializzata per produttori di tessuto d’arredamento e di tendaggio.

 

Amici di Como, associazione di mecenati per scelta che nel corso degli anni ha realizzato, sponsorizzato e donato servizi e opere come il monumento dedicato ad Alessandro Volta, Life Electric progettato da Daniel Libeskind, la riapertura della passeggiata a lago, il restauro conservativo di parte della quadreria del Duomo, il ripristino di alcune fontane monumentali cittadine, il Magic Light Festival della manifestazione natalizia “Como Città dei Balocchi”, il Lake Como Christmas Light, il Christmas Light Tree e la recente operazione di solidarietà “Dono di Natale”, continuerà attraverso i suoi associati, propulsori e linfa vitale dell’associazione, a operare nei diversi ambiti sempre a favore della comunità.