Olè Libertas: dopo quasi due anni torna a sorridere in casa, Lagonegro va al tappeto foto

Bella prestazione dei canturini di Battocchio. Sotto di un set riescono a reagire e tornare al successo

POOL LIBERTAS CANTU’ 3

volley maschile a2 vittoria libertas cantù su lasgonegro casnate

CAVE DEL SOLE GEOMEDICAL LAGONEGRO 1

(15-25, 25-23, 25-17, 25-17)

POOL LIBERTAS CANTU’: Viiber 5, Motzo 27, Bertoli 8, Mariano 10, Monguzzi 6, Mazza 14, Butti (L1), Regattieri, Galliani. NE: Malvestiti, Corti, Gianotti, Pellegrinelli, Picchio (L2). All: Battocchio, 2° All: Abbiati, 2° All: Redaelli (battute vincenti 8, battute sbagliate 10, muri 11).

CAVE DEL SOLE GEOMEDICAL LAGONEGRO: Salsi 1, Tiurin 22, Marretta 12, Mazzone 13, Spadavecchia 8, Maccarone 6, Santucci (L1), Bellucci, Scuffia, Vedovotto 2, Molinari. N.E.: Russo, Battaglia, Russo (L2). All: Tubertini, 2° All: Di Maio (battute vincenti 4, battute sbagliate 13, muri 11).

 

Arbitri: Matteo Selmi (Modena) e Michele Brunelli (Bologna)

Addetto al videocheck: Fabio Piave

volley maschile a2 vittoria libertas cantù su lasgonegro casnate

643 giorni. Tanto è passato dall’ultima vittoria canturina in casa (22 aprile 2019, gara-2 delle semifinali dei Play Off Promozione Credem Banca contro Olimpia Bergamo). Il PalaFrancescucci di C asnate (la nuova “casa” dei canturini) può finalmente festeggiare i ragazzi del presidente Molteni che nella sfida contro la Cave del Sole Geomedical Lagonegro si impongono per 3-1 con ottime prove da parte di Motzo e Mazza. Primo set sottotono per i canturini, che reagiscono, rimontano e portano casa il bottino pieno.

Coach Matteo Battocchio parte con Robert Viiber al palleggio, Matheus Motzo opposto, Romolo Mariano e Matteo Bertoli schiacciatori, Dario Monguzzi e Federico Mazza centrali, e Luca Butti libero. Coach Lorenzo Tubertini risponde con Nicola Salsi in regia, Igor Tiurin opposto, Tiziano Mazzone e Fedrico Marretta in banda, Vincenzo Spadavecchia e Graziano Maccarone al centro, e Marco Santucci libero.

Nel primo set la Cave del Sole Geomedical parte molto forte con Marretta e Tiurin, ma è il turno al servizio di Mazzone a scavare il solco decisivo: un maxi-parziale di 0-7 costringe infatti Coach Battocchio a chiamare entrambi i time-out a sua disposizione (2-10). Il Pool Libertas fatica a trovare il ritmo giusto di gioco, e ai lucani basta gestire il vantaggio per chiudere con un attacco out di Motzo non toccato dal muro (15-25).

Il secondo set inizia sulla falsariga del primo, con Mazzone che guida i suoi avanti 2-7, costringendo Coach Battocchio a fermare il gioco. Al rientro in campo è un altro Pool Libertas: reagisce immediatamente, e, grazie al turno in battuta del Capitano Monguzzi ribalta la situazione (8-7). Un ace di Viiber (13-11), un muro di Mariano su Tiurin (15-12), e un pallonetto di Motzo che cade in mezzo al campo costringono Coach Tubertini a chiamare il suo secondo time-out (17-14). Viiber mura Marretta per il +5 canturino (19-15), ma la Cave del Sole Geomedical si riprende e torna sotto, con Coach Battocchio che vuole parlarci su (21-20). Il finale è punto a punto, ma i canturini riescono a difendere il break di vantaggio e a chiudere con Motzo (25-23).

 

volley maschile a2 vittoria libertas cantù su lasgonegro casnate

 

Nel terzo set la Cave del Sole Geomedical scappa subito avanti trascinata da uno scatenato Tiurin (0-3). Motzo e Mariano, però, riscattano subito il Pool Libertas, che recupera e sorpassa, costringendo Coach Tubertini a fermare il gioco (5-3). Salsi mura Mariano ed è parità a quota 6. Motzo picchia da zona 1, ed è di nuovo +3 (9-6). Un ace di Mariano, e Coach Tubertini chiama il suo secondo time-out (11-7). L’ingresso di Vedovotto per Marretta sembra scuotere i lucani, che tornano sotto (12-10), ma i canturini ri-allungano (15-10). Due ace consecutivi di Spadavecchia, ed è il turno di Coach Battocchio di fermare il gioco (15-13). Bertoli continua a martellare, e Cantù si riporta a +5 (18-13). Motzo segna il +6 (20-14) e il +8 (24-16), ma è Bertoli a siglare il 25-17 che chiude il parziale.

Il terzo set inizia con un Motzo infermabile: suoi i tre attacchi e i due ace che permettono al Pool Libertas di andare 6-2, costringendo Coach Tubertini a fermare il gioco. La Cave del Sole Geomedical prova a tornare sotto (9-7), ma Mariano rilancia l’azione canturina (12-7). Un pallonetto dello schiacciatore bergamasco cade in mezzo al campo avversario, e Coach Tubertini chiama il suo secondo time-out (14-8). Al rientro in campo Lagonegro si riavvicina (14-11), ma si lotta palla su palla. Bertoli e Motzo continuano a martellare, e il divario tra le squadre si allarga (22-16). E’ l’opposto sardo a mettere a terra la palla della vittoria (25-17).

 

volley maschile a2 vittoria libertas cantù su lasgonegro casnate

 

Credo che più che brutto – commenta Coach Matteo Battocchio –, il primo set sia stato tanto dovuto a quello che abbiamo passato negli ultimi mesi. In questo momento siamo anche alla ricerca della fiducia. Siamo stati molto bravi a reagire, anche se non abbiamo ancora giocato una buona pallavolo, però siamo stati molto bravi a stare in partita. Da un certo punto di vista, sono stato un po’ un ‘cattivo’ allenatore: ho posto troppo l’attenzione su alcune situazioni in cui eravamo carenti a discapito delle nostre certezze in fase cambiopalla, e questa cosa nel primo set l’abbiamo pagata. Credo che la responsabilità di questo set sia principalmente mia. I ragazzi sono stati molto bravi, e sono molto contento per loro perché se lo meritano. Ora c’è una settimana di pausa prima del rush finale – conclude Coach Matteo Battocchio –. Al di là della qualità di gioco, la cattiveria e il furore agonistico sono venuti fuori dopo 10 giorni in cui siamo riusciti ad allenarci in una certa maniera. Poi abbiamo giocato due partite in 4 giorni, ma abbiamo avuto 10 giorni interi di lavoro alle spalle”

Photo credit: Patrizia Tettamanti