CERNOBBIO: tutte le opere di adeguamento alla sicurezza sanitaria foto

Più informazioni su

Molti Comuni hanno adeguato spazi e servizi rispetto delle norme di sicurezza sanitaria per il contenimento dell’epidemia da Sars-Covid-19 relative agli uffici aperti al pubblico. l’Amministrazione comunale di Cernobbio, dalla scorsa estate  ad oggi, ha realizzato una serie di opere di adeguamento strutturale del Palazzo Comunale che hanno anche compreso, per la prima volta dai lavori di ristrutturazione dell’edificio negli anni Novanta, interventi di manutenzione straordinaria per la sicurezza e il comfort del personale e degli utenti con un investimento complessivo di 100.000 euro, finanziati al 70% dallo Stato.

Gli interventi – precisa il sindaco Matteo Monti, dimostrando soddisfazione per il risultato finale – hanno interessato anche le sedi degli uffici distaccati, tra cui soprattutto il Comando di polizia locale, che necessitava da tempo di opere di ammodernamento e di adeguamenti alla normativa per la sicurezza. Si è partiti dall’impianto elettrico che deve essere conformato ai nuovi sistemi di videosorveglianza, che richiedono anche l’installazione di un nuovo armadio rack e la sostituzione del server. Tutto ciò comporta anche una più generale riorganizzazione, sia degli spazi sia dell’attuale sistema informatico, per rispondere alle nuove esigenze di sicurezza e tutela dei lavoratori”.

Per diminuire la presenza di personale all’interno dei locali del Comando, da destinarsi quindi ai soli agenti e per garantire un maggior raccordo con gli altri uffici comunali, con la compagine politica, è stato previsto di trasferire presso il palazzo comunale la dipendente addetta alle pratiche amministrative della polizia e la responsabile della polizia locale stessa, così da offrire una maggiore performance di rete a supporto dell’attività lavorativa

cernobbio opere covid

I lavori di adeguamento si sono conclusi in queste prime settimane del nuovo anno e sono consistiti principalmente nella nuova diposizione interna degli sportelli servizi sociali-istruzione e nella riorganizzazione del piano terra, con la creazione dello sportello notifiche e di un archivio; sono, però, stati installati anche nuovi termoconvettori, pellicole termoriflettenti sui vetri della galleria e nuovi citofoni, e sono state adeguate le porte di ingresso alle nuove esigenze

Abbiamo ritenuto opportuno e necessario per la sicurezza di tutti, che gli uffici aperti al pubblico fossero ricollocati al piano terra, opportunamente attrezzato con porte di ingresso distinte, barriere di protezione e possibilità di distanziamento per gli utenti eventualmente in attesa, con una particolare attenzione e cura, in questo periodo difficile, ai servizi rivolti alle persone e alle famiglie” spiega l’assessore Alessandra Santini che insieme all’ufficio tecnico comunale ha seguito i lavori.

 

Anche in biblioteca e in Villa Bernasconi sono state garantite tutte le misure di sicurezza antiCovid19, comprese quelle specificamente previste per i luoghi della cultura.

In generale quindi, in tutti gli uffici comunali, sono stati riorganizzati gli spazi di lavoro per assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione, sia tra le singole postazioni di lavoro, sia tra gli utenti, facendo anche ricorso a barriere fisiche (in plexiglass amovibili, presso gli uffici con minore affluenza di pubblico e in vetro, fisse, per le attività di front office).

 

A seguito dei lavori realizzati, la nuova dislocazione degli uffici comunali presso il palazzo comunale prevede:

  • Al piano terra, zona Nord (ingresso a destra): servizi sociali, servizi scolastici, servizio informazioni, servizi demografici e cimiteriali, servizi protocollo e  notifiche, servizio tributi
  • Al zona Sud: servizio edilizia urbanistica, SUAP, lavori pubblici e manutenzioni, ecologia.
  • Al primo piano, zona nord: segreteria Sindaco, uffici del Sindaco e degli amministratori comunali, sala giunta,
  • Al primo piano, zona sud: sala stemmi, ufficio destinato alla polizia locale;
  • Al secondo piano: ufficio segretario comunale, servizi finanziari e personale, segreteria, servizio amministrativo polizia locale;
  • Al terzo piano: area ristoro, ufficio amministrativo e patrimonio dell’ufficio tecnico, area server.

Per i servizi culturali viene riconfermata la collocazione presso le abituali sedi della Biblioteca e di Villa Bernasconi (ufficio cultura).

Gli uffici pubblici comunali – che resteranno chiusi venerdì 22 gennaio 2020 per la festa patronale di San Vincenzo Martire, sono, nel rispetto della vigente normativa, a disposizione dei cittadini solo previo appuntamento, telefonico o agli indirizzi mail istituzionali.

Sul Centralino comunale è in funzione un nuovo risponditore automatico ad albero per contattare i singoli uffici. Durante gli orari di apertura (dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 13:00), telefonando al n. 031-343211, è attivo il seguente messaggio:

Per parlare con gli uffici digitare:

– 1 per segreteria e protocollo

– 2 per anagrafe e cimiteri

– 3 per ufficio tecnico

– 4 per tributi e servizi finanziari

– 5 per servizi sociali e scuola

– 6 per cultura sport, sport e turismo

– 7 per segreteria del sindaco

– 0 per riascoltare il messaggio oppure restare in linea per parlare con un operatore

 

Per chiamare la polizia locale resta invece valido il numero diretto 031-341204

(ufficio.polizialocale@comune.cernobbio.co.it).

 

 

 

 

 

 

 

Più informazioni su