Confcommercio Como, “Lavoro e salute possono convivere” segui la diretta

Si è tenuto questa mattina, presso Confcommercio Como, l'incontro tra i rappresentanti e la stampa per ribadire che "salute e lavoro possono convivere"

Questa mattina, alla sede di Confcommercio di Como, si é tenuto un incontro tra i rappresentanti di Confcommercio e la stampa, in cui è stata ribadita la gravità della situazione economica causata dall’emergenza sanitaria e la necessità che lavoro e salute trovino il modo di convivere senza che l’uno esista a scapito dell’altra, come riporta uno striscione appeso all’edificio di via Ballarini. «La situazione é gravissima – ha commentato lo chef stellato Mauro Elli, in rappresentanza del comparto ristorativo – lo slogan “salute e lavoro possono convivere” é un connubio che deve sempre coesistere. Nei mesi in cui siamo stati aperti abbiamo applicato tutti i rigidi protocolli previsti per legge, e per questo motivo non abbiamo avuto nessun contagio, né da parte dei dipendenti né dei clienti. Siamo chiusi, e finché ci sarà unificazione delle categorie e poca chiarezza, andrà sempre peggio».

Confcommercio manifestazione salute e lavoro

«C’é la volontà di mettere sempre davanti legalità e senso di responsabilità – ha aggiunto Graziano Monetti, direttore di Confcommercio Como – che ci sia la pandemia nessuno lo nega e c’é la massima attenzione e volontà di lavorare insieme al fine di risolverla, ma ora siamo arrivati ad uan situazione insostenibile, con un’incertezza drammatica sul futuro e sulle possibilità di ripresa di tutti i settori, che sono ugualmente in sofferenza. Auspichiamo che, per quanto riguarda i ristori, ci sia proporzionalità tra la mancanza di fatturato e quello che viene indennizzato, perché abbiamo rilevato, da un’indagine compiuta su alcune categorie di commercianti, cali di fatturato anche del 90%. Possiamo lavorare in assoluta sicurezza, e speriamo che al più presto venga messo a punto un piano vaccinale preciso, puntuale e chiaro per tutti, perchè uno dei drammi peggiori degli imprenditori è quello di non avere la possibilità di programmare le azioni future».

Confcommercio manifestazione salute e lavoro

 

Nel pomeriggio, a Fecchio di Cantù, altra manifestazione di baristi e ristoratori per chiedere la stessa cosa:”Fateci lavorare, noi lo facciamo in sicurezza”. La presa diretta anche qui con Mario Camagni.

 

https://www.facebook.com/275176059215183/videos/2933974446849479