Generosità comasca in tempo di pandemia, al 118 donati automedica e ambulanza foto

La benefattrice è Monica Rezzonico, che ha voluto donare questi preziosi mezzi in ricordo dei genitori Ersilia e Germano.

Sono stati consegnati questa mattina, nella base di Villa Guardia del 118, un’automedica e un’ambulanza donati da Monica Rezzonico, generosa cittadina comasca, al servizio di emergenza e urgenza. I due mezzi, in ricordo dei genitori della benefattrice Ersilia e Germano “Gimmy” Rezzonico, verranno utilizzati sul territorio a tutela della salute dei cittadini.

Al taglio del nastro hanno partecipato il direttore generale di AREU, Alberto Zoli, il responsabile AAT 118 Como Marco Paiella, il direttore SC AAT AREU Claudio Mare, il direttore sanitario ASST Lariana Matteo Soccio, il consigliere regionale di Croce Rossa Gian Maria Parotti e l’assessore alla Protezione Civile del Comune di Como Elena Negretti.

«Ringrazio Monica Rezzonico per la sua generosità – ha commentato Alberto Zoli, direttore generale di AREU – grazie anche per l’attenzione così specifica e completa all’allestimento dell’ambulanza e dell’automedica, che consente a medici, infermieri ed operatori sanitari di avere a bordo tutto il necessario». «In questa epoca di confusione, incertezza, individualismo e paura – ha spiegato Marco Paiella, responsabile AAT 118 Como – il voler donare agli altri non è solo un aiuto concreto, ma è un segno tangibile di grande umanità. Grazie per questa testimonianza di profondo altruismo. Ringrazio anche il personale sanitario e tutti gli operatori delle associazioni che da un anno sono in prima linea per contrastare questa terribile pandemia».

Donazione automedica e ambulanza ad Areu

«I miei genitori mi hanno sempre insegnato a pensare al prossimo – ha detto Monica Rezzonico – sono una persona fortunata e questo è un gesto per ricordarli, ma anche per non dimenticare quanto sia importante pensare al prossimo, per aiutare chi ha bisogno. L’auspicio è che altre persone vogliano fare altrettanto».

La nuova automedica allestita con tutte le attrezzature sanitarie necessarie, come monitor multiparametrico, monitor defibrillatore, video laringoscopio ed ecografo portatile, sarà in dotazione al personale di AREU per il soccorso sanitario sul territorio.

L’ambulanza, invece, è stata consegnata al comitato di Como della Croce Rossa. Si tratta di un mezzo altamente performante, allestito dalla azienda Olmedo Special Vehicles di Cavriago (Reggio Emilia), in grado di spostarsi in modo agevole anche nei percorsi off-road (ghiaccio, neve, sabbia o fango). Per quanto riguarda l’allestimento l’ambulanza è dotata di sistema a pressione negativa che grazie a tecnologie sofisticate consente di salvaguardare gli operatori sull’ambulanza (medici, infermieri, autisti e volontari). In caso di trasferimento di persona malata, o con sospetta patologia infettiva, il ricambio continuo d’aria all’interno del vano sanitario, minimizza il rischio di inalazione di aria infetta da parte del personale a bordo. Sul mezzo è presente anche una barella di biocontenimento.