Quantcast

Cà d’Industria Rebbio, aumentano i contagi Covid. I Pesi Massimi:”Muoviamoci…” foto

Si muovono gli storici tifosi lariani del Como: un aiuto ai primi tre infermieri che si presentano alla struttura di via Varesina.

Una situazione che è precipitata di colpo. Da inizio anno ad oggi. Forse la variante inglese, forse altro. Difficile dire con certezza e rigore scientifico cosa è accaduto. Di fatto ad oggi oltre 120 contagi alla Cà d’Industria di via Varesina a Rebbio: la maggior parte (88) sono ospiti, gli altri operatori sanitari. Contagi per il Covid con tanta preoccupazione per la dirigenza della struttura. E in queste ore registriamo (sotto il loro intervento sulle colonne della pagina Facebook) dei Pesi Massimi Como che si confermano con cuore grande grande. Tifosi generosi che chiedono un aiuto per la struttura di Rebbio a loro modo.

pesi massimi como in tribuna e post per aiuto cà d'industria

 

pesi massimi como in tribuna e post per aiuto cà d'industria

 

Ci conoscete come un gruppo di tifosi del Como innamorati della nostra squadra e della nostra città.
Saprete altrettanto bene che siamo anche molto spesso impegnati in iniziative benefiche in favore dei bambini ammalati o, ultimamente, di chi si adopera in prima linea nella lotta al COVID-19 in ospedali e case di riposo.
Per nostra indole, quindi, non potevamo ignorare il vero e proprio grido di dolore di una delle istituzioni che rendono unica la nostra città: la Cà d’Industria.
La sede di Como-Rebbio è pesantemente colpita dal virus, sia tra gli anziani ospiti sia tra gli infermieri, i medici e tutto il personale della struttura. Sapere i nostri nonni in grave difficoltà è brutto, sapere che chi li assiste subisce nonostante le precauzioni la stessa sorte è per noi motivo di grande preoccupazione. Perciò vogliamo far nostro l’appello della Fondazione Cà d’Industria per la ricerca urgente di personale infermieristico attraverso questa pagina. E dare il nostro pur piccolo contributo.
Un contributo che si esplicita in un incentivo in denaro; 500 euro una tantum destinati ai primi tre infermieri che vorranno rendersi disponibili alla assunzione con un contratto di lavoro per un minimo di sei mesi presso le RSA di Cà d’Industria. Non c’è tempo da perdere, l’emergenza è nel vivo e chiediamo che chi avesse la disponibilità ed i requisiti per ricoprire le posizioni libere ci contatti al più presto via mail all’indirizzo pesimassimicomo@gmail.com lasciando il recapito telefonico.