Dall’Alta Valle Intelvi il messaggio chiaro:”Vaccino si, non fatevi fregare da questo virus” foto

Parla il medico che ha salvato un paziente 90enne dal Covid nei mesi scorsi, per lui elogi anche dal Governatore Fontana.

È  partita la campagna di vaccinazione anti-Covid anche al COF Lanzo Hospital dove ieri sono state inoculate le prime 60 dosi. Nei prossimi giorni sono previste altre consegne. Tra i primi a ricevere la vaccinazione Giuseppe Vallo, medico responsabile della riabilitazione respiratoria, in prima linea nelle due ondate di pandemia. Insieme a lui diversi medici e infermieri. Nei prossimi giorni toccherà anche al direttore sanitario dell’ospedale dell’Alta Valle Intelvi, Gino Tassini.

 

gino tassini primario cof lanzo reparto per covid chiuso

 

Finalmente” è stata l’esclamazione a caldo di Gino Tassini (foto sopra), direttore sanitario dell’ospedale dell’Alta Valle Intelvi. “Un traguardo, ma soprattutto, un nuovo cammino. Siamo pronti a vaccinarci. – commenta Tassini- Stiamo già inoculando le prime dosi ed è un momento emozionate perché dopo un anno di paura e di angoscia si vede la luce alla fine del tunnel. È stato un incubo. Ho trovato i nostri sanitari fortemente motivati, abbiamo già fatto una serie di incontri di formazione e di informazione, ci auguriamo che il nostro personale aderisca massicciamente alla campagna in quanto è un obbligo morale”.

 

Soddisfatto di quanto accaduto al COF Lanzo Hospital Giuseppe Vallo che commenta: “Sto pensando a quelle quasi 80mila persone che non hanno avuto questa possibilità. Sto pensando alle tante storie interrotte, ma questa volta ho uno stupenda sensazione quella di avere una grande possibilità per fermare questa piaga. Non fatevi fregare, il virus non andrà via da solo, non si stancherà di noi, passerà e ripasserà spezzando vite”. Un ricordo anche al caso di qualche mese fa che aveva fatto parlare del medico su tutta la stampa nazionale:“Mi avete scritto in tanti per la storia del mio paziente 90 enne salvato dal covid e io sono lo stesso medico di ieri se riponevate la vostra fiducia ieri in me oggi dovete farlo ancora di più. – continua Vallo – Vaccinatevi e, per la prima volta, vi chiedo di condividerlo perché questa è l’unica speranza di una vita normale. Io l’ho fatto”.