“Maya dei Girasoli” negli auguri di Andrea Parodi foto

Più informazioni su

Torniamo a correre è l’invito di Andrea Parodi. È un invito che ci arriva attraverso una canzone inedita dal titolo Maya dei Girasoli. Composta dallo stesso cantautore, una canzone che, fra i tanti pregi, ha quello di essere stata registrata ad Austin Texas da Joel Guzman (Paul Simon, Joe Ely).

maya dei girasoli andrea parodi

Musicista, compositore, da qualche anno direttore artistico dell’etichetta musicale Appaloosa Records; organizzatore, inoltre, di importanti festival come il Townes Van Zandt Festival e il Buscadero Day, e delle ormai famose Storie di Cortile, Andrea Parodi ci porta, con questa canzone, in un Mondo speciale, disegnato dalla bravissima Elisabetta Ferrari. Laureata in Storia dell’Arte all’Università di Bologna. Illustratrice dal tempo dell’università, la Ferrari collabora con Associazioni e Gruppi Culturali disegnando volantini, manifesti e campagne pubblicitarie.Mondo che diventerà libro da leggere – scrive la stessa Elisabetta –  raccontare e guardare insieme”.

maya dei girasoli andrea parodi

Rimasto nel cassetto dal 2013, il pezzo è uscito proprio il 7 gennaio 2021, in occasione della riapertura di una prima parte delle scuole. Al mandolino c’è David Immerglück dei Counting Crows, che appare anche nelle prime immagini, e alla tromba Raffaele Kohler che, grazie a video amatoriali realizzati durante il primo lockdown diventati virali, è ormai il simbolo di speranza in questo tempo di pandemia; alla voce, oltre ad Andrea Parodi, c’è Claudia Buzzetti, al pedal steel Paolo Ercoli, David Carroll al basso, Brannen Temple alla batteria, Radoslav Lorkovic pianoforte e fisarmonica e Luke Jacobs alla chitarra acustica.

.“Ad ogni angolo dei tuoi sogni, quando il treno ha lasciato la stanza, per ogni volto che abbiamo incrociato, per quelle lacrime che non sono abbastanza, per quel giorno che verrà, con la pioggia che batteva sul porto, per ogni promessa, per ogni attesa, per ogni Cristo che abbiamo risorto; per quella scala che si alza nel cielo, per quel cappello che indossavi al contrario, per questa scatola nera, tutti zitti si alza il sipario. In queste giornate d’autunno ci si sente così soli: chiudi gli occhi un due tre, corri con Maya dei Girasoli”.

Attraverso i sogni si può uscire dalla propria solitudine e correre in un campo di girasoli, dice la canzone. Il pettirosso, simbolo di speranza e ottimismo, si appoggia sul faggio, e la volpe scavalca il cancello. Un video nel quale il mondo immaginario del cartone animato si alterna a scene di gioia quotidiana. E con i bambini, reali o disegnati, impariamo che si può ricominciare a correre di nuovo.

Sabrina Sigon

CREDITS:
Parole e Musica di Andrea Parodi
Pubblicata in Italia da Appaloosa Records
Distribuzione I.R.D. International

Video Editing di Marco Reggi

Più informazioni su