Quantcast

Vaccini anti-Covid, la preoccupazione di Spata:”Temo manchi personale, facciamo in fretta” foto

Il presidente Ordine medici di Como:"Reclutare subito personale, non possiamo permetterci ritardi".

Continua a fare discutere la partenza a rilento della campagna di vaccinazioni anti Covid in Lombardia, con un numero di dosi più basse rispetto al previsto. Ieri pomeriggio la somministrazione era ancora ferma al 3 per cento (2.416) delle dosi consegnate contro altre cifre, ben più consistenti, in altre Regione come Lazio e Piemonte. Un ritardo che ha provocato polemiche e critiche. L’assessore regionale Giulio Gallera ha risposto spiegando di non aver voluto cancellare le ferie di capodanno a medici e infermieri dopo un anno complicato. E assicurando che da oggi saranno inoculate 6mila dosi al giorno per poi raggiungere quota 10.000.

 

prime vaccinazioni covid como

 

Ma la spiegazione non convince Gianluigi Spata, presidente della Fromceo, la Federazione regionale degli ordini dei medici e degli odontoiatri della Lombardia nonchè dell’Ordine provinciale dei camici bianchi. “Io temo che al di là delle ferie manchi il personale“, ha dichiarato ad Adnkronos. “Bisogna assolutamente reclutare medici e infermieri per poter partire in maniera decisa con questa campagna, che non può permettersi ritardi”. I ieri, intanto, è partita oggi, con un giorno di anticipo rispetto al resto della Lombardia, la campagna di vaccinazioni anti Covid nella zona di Bergamo ovest. La direzione dell’Asst ha voluto iniziare la campagna 24 ore prima, seppur con numeri decisamente bassi, poco più che simbolici.

 

arrivo nuove fiale vaccino anti covid sant'0anna fiale pacchi, box con ghiaccio