Gennaio Mese della Pace: il calendario di tutte le iniziative e un video ricordo per don Roberto Malgesini foto

Più informazioni su

Il 1°gennaio è la 54esima Giornata mondiale per la Pace. Per l’occasione il Pontefice ha scritto il messaggio “La cultura della cura come percorso per la Pace”. Scrive Papa Francesco nel messaggio rivolto a Capi di Stato, ai responsabili delle Organizzazioni internazionali, ai leader spirituali e ai fedeli delle varie religion: “Cultura della cura per debellare la cultura dell’indifferenza, dello scarto e dello scontro, oggi spesso prevalente”.

Come ogni anno, nella provincia di Como e in particolare a Cantù, Como, Erba e Mariano Comense, diverse realtà (associazioni, parrocchie, reti, sindacati), si sono riunite per sottolineare come il tema della Pace sia centrale nella vita di ogni giorno. Pace vista non solo come assenza di guerra, ma anche come presenza di Diritti umani, di solidarietà, di giustizia sociale e ambientale, di fraternità e di sorellanza tra i popoli. Enti e Associazioni pacifiste dei nostri territori  promuovono per il 2021, sulla scia dell’esperienza positiva delle passate edizioni, un calendario di svariati eventi per tutto Gennaio, Mese della Pace.
Si tratta di momenti di riflessione e approfondimento, ma anche di eventi forti, simbolici, progettati per presentare istanze e programmi concreti, per smuovere le coscienze, per tenere vivo il senso di appartenenza a un popolo della Pace creativo e plurale che cammina nella storia

La 54esima Giornata mondiale della Pace e il calendario delle iniziative di gennaio 2021 sono state presentate da Roberto Bernasconi (Caritas Diocesana Como), Abramo Francescato (Arci provinciale Como), Luisa Rossini (Decanato di Cantù), Alessandro Frigerio (Medici con l’Africa Como), Fabio Cani (Como senza frontiere), Roberto Caspani (Coordinamento comasco per la Pace).
Essere pacifisti significa prendersi cura dell’ altro. “Meno armi, più ospedali” acquista ancora più valore oggi se si pensa che a livello mondiale ogni anno si spendono 2 mila miliardi di dollari nella produzione di armi, mentre il bilancio annuale dell’ Oms Organizzazione Mondiale della Sanità, è pari a 2 miliardi.
«Ci siamo dimenticati un po’ della dimensione della cura. Mentre la cura è il binario sul quale la vita va indirizzata. Questo è l’ invito del pontefice. La cura è solidarietà, salvaguardia del creato, bussola dell’ umanità» dice Roberto Bernasconi di Caritas Como che ha ripreso le parole di Papa Francesco nell’ apertura della conferenza di presentazione della rassegna.
Cosa cambia nel 2021 per la pandemia che ha investito ogni ambito della nostre vite, compresi gli spazi della cittadinanza attiva? Nel Mese della Pace è sempre stato prioritario dare la possibilità di incontrarsi e confrontarsi a viso aperto, poiché la Pace inizia dalla conoscenza reciproca e dal dialogo sincero. Ora però si è stati costretti a limitare fortemente le iniziative in presenza e ad ampliare l’offerta di conferenze virtuali. Tutto ciò determina inevitabilmente un calendario di eventi più mutevole ed elastico, pertanto gli interessati sono invitati a rimanere aggiornati sulle informazioni relative alle singole iniziative tramite i canali dei vari organizzatori e, comunque, sul profilo social del Coordinamento Comasco per la Pace oppure scrivendo alla mail mesedellapacecomo@gmail.com

Qui è possibile scaricare il Calendario definitivo Mese della Pace 2021

Il percorso inizierà già oggi, 30 dicembre alle ore 18, con un webinar di riflessione e testimonianze sul tema del Messaggio per la Giornata mondiale della Pace che sarà trasmesso in diretta sulla pagina Facebook e sul canale YouTube della Cei. A presentare il Messaggio del Pontefice saranno Mons. Santoro e Mons. Ricchiuti più varie testimonianze. La Messa per la Pace l’1 gennaio sarà trasmessa da Mariano Comense alle 18.30 sul canale youtube della Comunità Pastorale

Nel Mese della Pace di Como un momento speciale sarà dedicato a don Roberto Malgesini, il 29 gennaio verrà trasmesso sul canale Youtube del Settimanale della Diocesi, alle 21, il video “Sotto lo stesso cielo”, ispirato al messaggio che il sacerdote, con la sua vita, ha trasmesso come sua eredità. Oltre a esponenti di diverse fedi religiose che ricorderanno l’ opera di don Roberto e la prenderanno a spunto di riflessione proprio incamminandosi sui suoi passi, inedita sarà una testimonianza dal carcere il Bassone di Como, luogo dove il sacerdote incontrava i detenuti.

Il Mese della Pace è promosso da: Acli Como, Acli zona Cantù-Mariano, Agesci Cantù 1, Agesci Mariano 1, Aifo Como, Anpi provinciale Como, Anpi Como sezione Perugino Perugini, Anpi Mariano Comense, Arci Como, Associazione Territori, Auser Como, Caritas decanale Cantù, Caritas diocesana Como, Centro cristiano Cantù Cgil Como, Cisl dei Laghi, Cittadinanzattiva – Tribunale per i diritti del malato Como, Como Accoglie, Como senza frontiere, Comunità del Pellegrino, Coordinamento comasco per la Pace, Csv Insubria, Donne in nero Como, ecoinformazioni, Emergency Como, Gruppo volontari Brianza onlus, InTERRagire, Istituto di Storia Contemporanea “Pier Amato Perretta”, Legambiente Como, Masci Como, Medici con l’Africa Como, Mese della Pace Cantù e Mariano Comense, Mese della Pace territorio erbese, Migrante Como – Milano, Missionari Comboniani di Rebbio, Osservatorio democratico sulle nuove destre Como, Pachamama, Parrocchia di Albate, Parrocchia di Camerlata, Parrocchia di Muggiò, Parrocchia di Rebbio, Pastorale giovanile decanale di Cantù, Refugees Welcome Italia – Como, Scuola di italiano per stranieri di Rebbio, Tavolo interfedi Como, Terra Viva, Uil del Lario  Como e Lecco, Unione degli studenti Como, Us Acli Como, tante e tanti altre/i.

Più informazioni su