Quantcast

Natale 2020: apre l’Antico Canzonificio Sulutumana e c’è un regalo per tutti

 Il cuore abbottonato nel cappotto / Tu cammini lento e io ti aspetto / Dimmi dove si va / Io non ho paura davvero. (Natale 2020)

Buongiorno a tutti. Il nostro regalo di Natale per voi è pronto. Come farvelo avere?”, scrivevano così i Sulutumana nel loro post su Facebook del 7 dicembre scorso.

La cosa più urgente è stata, per ognuno di noi, quella di capire gli altri; abbiamo rassettato il locale e, una volta riprese le prove, abbiamo deciso che volevamo riproporci, che volevamo essere ancora quello che siamo stati pre-coronavirus”, mi aveva raccontato Gian Battista Galli, all’indomani dall’uscita del primo Lockdown. Rivendicando il valore dell’incontro e l’importanza della condivisione.

Valori che vengono ribaditi a forza in questo secondo periodo di chiusura forzata durante il quale, ancora una volta, quello dell’arte è stato uno dei settori più penalizzati. Ma il gruppo – Gian Battista Galli, Francesco Andreotti e Nadir Giori – che quest’anno festeggia i vent’anni di storia insieme, anche questa volta non si è dato per vinto. Nella giusta convinzione di fare cosa gradita a un pubblico che li segue da anni con affetto ricambiando tutte le loro attenzioni, e per iniziare ad avviare un nuovo e atteso progetto musicale, i Sulutumana hanno quindi cominciato a colmare la distanza fisica con nuove canzoni. La prima, un regalo. Da gustare in questo periodo di feste più caute e morigerate, ma non per questo da vivere con minor consapevolezza e profondità. L’occasione per ascoltare buona musica e testi che ci interpellano è sempre gradita.

sulutumana natale

È Natale tra una settimana / Dimmi come si fa / A essere migliori ad essere più buoni / Dimmi come si fa. (Natale 2020)

Una canzone sotto l’albero, quindi, la sorpresa alla quale, nell’intimità della loro sala prove, i nostri Sulu hanno lavorato nelle ultime settimane; brano natalizio, certo, ma anche influenzato dalle difficoltà di un momento che è, purtroppo, diventato un lungo periodo e non si sa per quanto ancora andrà avanti. All’interno di un paese mondo che ci vede nelle vesti di un’umanità stanca, nella ricerca universale di occasioni per sentirci vicini pur non potendo esserlo.

Canta e non piange più / Questo mio cuore stonato / Canta del mondo ferito / Del bacio che l’ha guarito. (Natale 2020) 

Il progetto prevede una canzone nuova ogni mese. La prima, dicevamo, un regalo di Natale, sarà capofila di altri brani che formeranno un percorso lungo il quale ci muoveremo per tutto l’inverno; le successive si potranno acquistare scaricandole dal web con le modalità che il gruppo renderà note più avanti. Per il giorno di Natale, inoltre, i Sulutumana renderanno pubblico un videoclip nato dall’idea dell’amico Daghi e della bravissima illustratrice Giada Negri.

Sono state centinaia le richieste per ricevere la canzone regalo di Natale appositamente composta per stringervi tutti e ciascuno in un abbraccio musicantato – scrivono sulla loro pagina Facebook – L’avete ricevuto? Vi è piaciuto? Molti di voi ci hanno scaldato il cuore con le loro parole di gratitudine che hanno avuto il calore di una coperta davanti al camino acceso”.

Per chi non l’avesse ancora fatto, ecco come richiedere il regalo all’ Antico Canzonificio Sulutumana: scrivere la “letterina” a sulutumana@sulutumana.net.

E un abbraccio non potrà far male / e potrò baciarti e dirti Buon Natale / Dimmi come sarà / L’alba dopo questa lunga notte / Dimmi che arriverà.

(Natale 2020)

Sabrina Sigon