Quantcast

Il rallismo comasco piange il genio di “Lele” Pinto: il dolore dei suoi tanti amici foto

Nato a Casnate nel 1945, viveva tra Elba e il Lario. Qui tornava spesso tra aneddoti e ricordi.

Il mondo dei rally lariano piange oggi Raffaele Lele Pinto uno dei pilastri dell’automobilismo anni 60 / 70. Nato il 13 aprile 1945 Casnate con Bernate e discendente della famosa famiglia che da il nome alla omonima tintostamperia di Casnate con Bernate da sempre è stato pilota , collaudatore ed istruttore rally imponendosi soprattutto con vetture del gruppo Lancia e Fiat nell’epopea dei mondiali della casa italiana.

Alternava la sua presenza in Valle Intelvi dove per parecchi anni ha gestito un ristorante con l’attività imprenditoriale all’Isola d’Elba dove aveva un avviata struttura turistica. Spesso tornava nell’amata Como a trovare gli amici di sempre Alberto Casati, Gianni Del Zoppo e Maurizio Verini Con i quali ha scritto pagine indimenticabile della Storia dei rally italiani europei e mondiali.

 

raffaele pinto ex pilota comasco lancia di casnate

 

Una delle sue caratteristiche era quella di guidare al limite le vetture da gara mettendo a dura prova il cambio in quanto non usava la frizione per innestare le marce e questo a causa di un problema alla gamba sinistra.

Negli ultimi tempi si è ammalato e sembrava sulla via del miglioramento purtroppo oggi la tragica notizia. La scomparsa in Toscana, la notizia è arrivata oggi nel comasco dove è stata accolta con grande dolore dai suoi tanti amici- Indubbiamente se ne va uno degli esponenti piu genuini e schietti del panorama automobilistico italiano apprezzato per la sua umiltà simpatia e garbo da una un’intera generazione di rallisti.