Quantcast

Ambrogini D’Oro a Milano: c’è anche un po’ di Como con Gigi e Gabriella Pedroli

Più informazioni su

    Oggi, 7 dicembre, nel calendario dei Santi e dei Beati ricorre Sant’Ambrogio patrono di Milano e  Sant ‘Ambroeus, nella città meneghina, è anche la giornata dedicata alla consegna degli Ambrogini D’oro.

    E’ stata una cerimonia stravolta dalle regole anti-assembramento, tenuta nella Sala Alessi di Palazzo Marino, con presenti i soli premiati, mentre gli altri, parenti, pubblico, amici, hanno dovuto accontentarsi  della diretta via streaming.

    Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-2.png

    Insieme a Sergio Escobar, direttore del Piccolo Teatro, i Ferragnez, Fabio Concato, l’oncologo Vincenzo Mazzaferro e gli altri cittadini benemeriti che si sono contraddistinti per le loro opere di aiuto al prossimo o abbiano esaltato il prestigio della città, c’era anche un po’ di Como. Tra i premiati, infatti, c’erano anche Gigi e Gabriella Pedroli, coniugi milanesi, ma con casa a Como dove passano molto del loro tempo libero, anche perchè Gabriella Casarico è originaria proprio della nostra città, e a Como sono cresciuti i loro figli e ora i loro nipoti.

    Gigi e Gabriella Pedroli, sono gli ideatori del Centro dell’Incisione sul Naviglio Grande di Milano, un luogo di arte e cultura fondato 45 anni fa, sede non solo dell’arte di Gigi Pedroli, maestro incisore e pittore quotato, ma anche scuola e spazio espositivo. Un luogo curato con passione, affascinante, storico, caratteristico, situato in una vecchia corte che sa di altri tempi, all’interno di Palazzo Galloni, lungo l’Alzaia Naviglio Grande.

    L’Ambrogino va ad entrambi i Pedroli in quanto è stato il loro sodalizio ad alimentare il centro e la sua vita culturale, come descritto in alcuni passaggi della motivazione letta oggi a Palazzo Marino : “un’arte antica che sono sempre pronti a condividere con gli altri, la cura gelosa di un angolo storico in uno dei quartieri più tradizionali e suggestivi, innata capacità di accogliere senza pregiudizi e con un sorriso per tutti“… “polo per l’arte , scuola e spazio espositivo e promuovono la cultura e la passione per l’arte grafica e per le antiche tecniche di incisione sul metallo“… “rappresentano da anni un presidio eccellente di cultura arte e tradizione

    Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-1.png

    Gigi e Gabriella hanno saputo ravvivare la vita culturale della città, anche in modo “rustico”, abbinando l’arte a serate con piatti di risotto o polenta cotta sul fuoco, e dopocena con canti in compagnia, con Gigi alla chitarra.

    Pietro Ichino ne racconta la storia in un libro “Il segreto del Naviglio Grande” e descrive Gigi Pedroli così : ” non è soltanto pittore, incisore, scultore, ceramista; e non basta neanche aggiungere che è un cantautore di prima grandezza e un cuoco straordinario: è soprattutto un poeta che ci insegna a vedere e conoscere il mondo con occhi nuovi”

    La casa Comasca di Gigi e Gabriella Ambrogino d'oro

    La Casa Comasca di Gigi e Gabriella Pedroli

    I nostri complimenti a Gigi e Gabriella per questo bel riconoscimento.

    A.Zanotti 

     

     

     

    Più informazioni su