Quantcast

“La bontà ripaga”, anche Rio Mare supporta la Colletta Alimentare

Rio Mare continua il suo sostegno a Banco Alimentare, al quale ha donato oltre 860.000 lattine di tonno durante l’emergenza COVID-19

Durante la Colletta Alimentare, che quest’anno si tiene in forma digitale e si chiuderà martedì 8 dicembre, anche Rio Mare supporta il Banco Alimentare con l’iniziativa “La bontà ripaga”: una formula che consente non solo di donare pasti ai più bisognosi ma anche ai consumatori di risparmiare sulla spesa, contribuendo così ad un ulteriore aiuto alle famiglie. Per ogni acquisto di prodotti Rio Mare (per un minimo di 10 euro), l’azienda non solo donerà 10 pasti a Banco Alimentare in aiuto dei più bisognosi, ma garantirà al consumatore un rimborso pari al 50% del suo acquisto.

L’emergenza legata alla diffusione del COVID-19, oltre che sanitaria, è sempre più sociale e va a colpire sia chi già viveva in condizioni difficili, sia chi vi si è trovato a causa della crisi economica innescata dalla pandemia. In questo anno così difficile, Rio Mare ha voluto ancora una volta fare la sua parte: da febbraio, infatti, l’azienda ha donato l’equivalente di oltre 860.000 lattine di tonno all’olio d’oliva 80g al Banco Alimentare Lombardia, contribuendo così a sostenere le famiglie in difficoltà e soddisfacendo il fabbisogno giornaliero di proteine di oltre 230.000 persone.

L’iniziativa, che ha preso il via da metà settembre, ha consentito già di donare quasi 260.000 pasti, su un obiettivo di 500.000, che si vanno ad aggiungere al supporto dato a Banco Alimentare dall’inizio dell’emergenza sanitaria e sociale durante questo anno difficile per molte famiglie.

Colletta banco alimentare 2020 rio mare

Rio Mare supporta il Banco Alimentare dal 2011, donando le eccedenze della propria produzione e i prodotti non vendibili provenienti dai punti vendita della GDO – impegno che ad oggi ha permesso all’Azienda di donare l’equivalente di oltre 9 milioni di lattine, contribuendo a soddisfare il fabbisogno proteico giornaliero di oltre 2.5 milioni di persone – e recuperando i pasti non consumati dalla mensa dello stabilimento di Cermenate attraverso il programma Siticibo.

La collaborazione con il Banco Alimentare si inserisce all’interno del progetto di Corporate Social Responsibility di Rio Mare “Qualità Responsabile” e testimonia l’impegno dell’Azienda per una qualità a 360° perseguita lungo tutta la filiera, nel rispetto dell’ambiente e delle persone, dal momento in cui il pesce viene pescato fino a quando il prodotto arriva sulla tavola dei consumatori. L’impegno di Rio Mare, infatti, non si esaurisce con la produzione e la distribuzione di prodotti di qualità, ma si completa attraverso attività ed iniziative nell’area della sostenibilità della pesca, della tutela dell’ambiente, del rispetto delle persone e nella promozione dei principi di una corretta alimentazione.