Allarme dei medici di base:”Vaccini influenzali in ritardo ed in numero inferiore” foto

Criticità emergono da una nota di Ats Insubria ai professionisti. E anche il consigliere regionale Orsenigo attacca:"Fatto gravissimo"

Forti criticità a Como ed in tutta la provincia per la distribuzione dei vaccini influenzali nei prossimi giorni secondo quanto indicato da Regione ed Ats. Alanciare il sasso – destinato a creare proteste e polemiche – è il consigliere regionale Angelo Orsenigo (foto sotto) con una nota diffusa oggi che ricalca, totalmente, la preoccupazione dei medici di medicina generale:”A Como e in tutta Ats Insubria i vaccini antinfluenzali attesi arriveranno ai medici di famiglia solo la seconda settimana di dicembre e in quantità ridotte. E’ evidente e gravissimo il fatto che non basteranno per tutti i pazienti indicati dalla Regione e dal Ministero della Salute come ‘soggetti da vaccinare’ e altrettanto evidente che di questo qualcuno dovrà rendere conto”.

angelo orsenigo consigliere regionale pd in studio da noi

La nota inviata ieri ai medici di medicina generale da Ats precisa che, a seguito di un ritardo nella consegna delle dosi, il vaccino sarà disponibile solo nella seconda settimana di dicembre e solo in 31810 dosi, numero che, scrive l’Ats stessa, non basterà a coprire il fabbisogno stimato. Fatto questo che fa scattare la preoccupazione non  solo di pazienti, ma anche dei medici. Ed il presidente Spata domattina (ore 8,15 diretta radio e Facebook a CiaoComo) spiegherà l’attuale situazione molto intricata. Poi, nel pomeriggio, sarà anche la volta del presidente del consiglio regionale Fermi a spiegare il perchè di questi ritardi denunciati proprio da Ats. Pare che il tutto sia legato ad un ritardo nella consegna delle dosi richieste. Péer molti over 65, insomma, il vaccino potrebbe essere fatto non prima della metà di dicembre nella miglior edelle ipotesi.

 

Domani, come detto, linea diretta e reazione del presidente dell’Ordine professionale Spata con noi alle 8,15.