Festival del Legno 2020, un’edizione digitale e audace

Dal 19 al 22 novembre, in una veste quasi esclusivamente all digital, si terrà l'edizione 2020 del Festival del Legno di Cantù

Il prestigioso Festival del Legno di Cantù cambia forma: in questo 2020 in cui il digitale è diventato un imprescindibile compagno per la prosecuzione della propria attività, anche Cantù Città del Mobile – Festival del Legno ha deciso non solo di cambiare abito, ma di riadattare i suoi classici format, proponendo un nuovo sito, dedicato a cittadini e professionisti, davvero interattivo, esperienziale, audace e, perché no, divertente.

Audacia 2020 (questo il titolo scelto) sarà un’edizione breve, che avrà il suo punto focale dal 19 al 22 novembre, in una veste quasi esclusivamente all digital, all’insegna della tutela della salute.
«La creazione del nuovo sito web dedicato, realizzata in collaborazione con l’Ufficio Stampa del Comune, rientra in quest’audace ottica – ha dichiarato il vicesindaco e assessore alle attività economiche Giuseppe Molteni – era necessario sviluppare una piattaforma informativa ed esperienziale, capace di raccontare il passato e, allo stesso tempo, di guardare con fiducia al futuro e garantire la fruizione digitale senza rinunciare al “sapore” tipico del tradizionale evento canturino, giunto alla sua ottava edizione». Si tratta di un sito di facile navigazione, ovviamente responsive, in cui ogni sezione è dedicata ad una particolare esperienza. Si passa da concept più tradizionali, come la storia del Festival, la Gallery e una breve introduzione al tema Audacia 2020, a sezioni innovative, studiate per garantire a tutti i fruitori la classica esperienza del Festival del Legno.

festival del legno 2019

Inoltre, dal 7 novembre, è partito un percorso virtuale dedicato alle Botteghe Aperte. «Botteghe Aperte Virtual Tour permette di visitare i luoghi storici del saper fare attraverso video racconti – ha proseguito Molteni – studiati per mettere in risalto l’arte, la professionalità e la passione dei nostri artigiani, a testimonianza dell’identità del nostro distretto produttivo». Dopo una rapida introduzione, gli utenti potranno liberamente accedere alla sezione dedicata: qui troveranno una mappa interattiva ad accoglierli. Il funzionamento è molto semplice: i puntatori sulla mappa indicano le 25 imprese e studi di progettazione che hanno spalancato le porte a Botteghe Aperte. Cliccando su un puntatore a scelta, si aprirà un video che permetterà di immergersi nella storia del saper fare tipico dell’azienda selezionata. E se tutto questo può essere “un po’ troppo” per alcuni utenti poco avvezzi, non resta che selezionare l’azienda di interesse dall’elenco sottostante la mappa, per percorrere lo stesso entusiasmante viaggio.

Anche Shopping & Design non si arrende e si rinnova. Fino al 22 novembre, le vetrine dei negozi canturini diventano luoghi d’esposizione: allestite a tema, accompagnano i visitatori in una piacevole passeggiata per le vie del centro. Se per sua stessa natura, il format non è destinato a subire grossi stravolgimenti, importante è il suo approdo sul web: nella sezione dedicata, gli utenti potranno accedere al percorso di Shopping & Design, ripercorrendo le vie e i negozi aderenti all’iniziativa.

festival del legno 2018

Simile svolgimento avrà anche la mostra diffusa Alfabeto del Legnamée – Bambini alla scoperta del mondo del legno dedicata ai più piccini e realizzata in collaborazione con l’associazione SI Mostre di Isabello Maspero e Simona Livio. Il Festival ha reinventato con audacia anche questo format. L’alfabeto di parole sul legno canturino aspetta i bambini in un percorso a tappe che si snoda lungo le vie del centro. I piccoli protagonisti possono così scoprire i vocaboli sinonimo e testimonianza di Audacia in italiano, inglese e dialetto. «Una scelta, quella di introdurre una versione dialettale delle parole, dettata dalla volontà di mantenere vivo il contatto con la tradizione del territorio e con quella di tanti nonni, all’insegna di un dialogo intergenerazionale senza tempo», ha concluso l’assessore Molteni. Ogni vocabolo sarà accompagnato da una semplice spiegazione e da un’immagine esplicativa.

Non mancheranno, all’interno del sito, anche le sezioni dedicate ad aziende, imprese e ai professionisti della comunicazione.

[Le immagini pubblicate si riferiscono alle edizioni precedenti]