In Ticino i contagi non si fermano: bar e ristoranti aperti e in dogana solo i frontalieri foto

La situazione dopo questo fine settimana. Coprifuoco serale alle 23, i locali lavorano anche se con restrizioni.

Passano solo i frontalieri. La frontiera con la Svizzera resta off limits in queste settimane. Nessuno spostamento da e per l’Italia per altre ragioni che quelle di lavoro. Niente spesa, niente mercato che i ticinesi amano molto. Tutto bloccato. In questo fine settimana in Canton Ticino nel weekend si è sfondata la quota di 12000 casi di positività a fronte degli oltre 350.000 abitanti. Nelle ultime ore si contano 259 nuovi contagi con 3 nuovi decessi per un totale di 431. I nuovi ricoverati sono 26 il tasso di positività degli ultimi 14 giorni si attesta al 29%.

 

 

Ma in Ticino la situazione è leggermente differente che da noi anche se i numeri dei contagi crescono in modo notevole. I negozi sono aperti in tutto il Ticino, bar e ristoranti compresi dove i clienti possono fermarsi a mangiare sia a pranzo che a cena, rispettando le norme di sicurezza vigenti. Qui il coprifuoco oltre fontiera scatta alle ore 23 tutti i giorni.