“La pandemia è un progetto ordito dal demonio per farci diventare tutti zombi” le “verità” di padre Livio da Radio Maria

Più informazioni su

“Io l’ho sempre attribuito al demonio, che agisce attraverso delle menti criminali che stanno attuando una specie di colpo di Stato sanitario”. Partono dalle antenna site ad Erba e arrivano in mezzo mondo attraverso le frequenze di Radio Maria, le parole choc sulla pandemia di  padre Livio Fanzaga, direttore dell’emittente cattolica.

Un controverso intervento radiofonico nel quale il religioso ha definito il Coronavirus un progetto “volto a fiaccare l’umanità, a metterla in ginocchio, per instaurare una dittatura sanitaria e cibernetica attraverso l’eliminazione di tutti quelli che dicono no a questo progetto criminale portato avanti dalle elite mondiali, con la complicità di qualche Stato”.

Nulla di casuale insomma, non c’entrano niente i pipistrelli del mercato di Wuhan: “Si è sviluppata come un progetto ben preciso per colpire l’Occidente, forse non solo dalla Cina. Partiva dal Brasile con una simulazione della Fondazione Gares. Lo scopo è eliminare tutti quelli che non ci stanno, realizzando il nuovo mondo di Satana, dove noi saremo tutti degli zombie. Occhio, perché è una cosa “reale, non campata in aria, e hanno fretta di realizzarla entro il 2021”.

Padre Livio da Radio Maria nel 2016 disse che il terremoto del centro Italia era una castigo divino per punire il Paese che aveva reso possibili le unioni civili tra persone dello stesso sesso,

Più informazioni su