Como, la baby-gang colpisce di nuovo in piazza Volta: minacce con un coltello e botte foto

Quattro ragazzi denunciati, tre sono minorenni. La vittima è un 17enne. Inizialmente non aveva detto nulla ai familiari.

I Carabinieri della Stazione di Como, al termine di una indagine veloce e durata qualche settimana, hanno denunciato quattro adolescenti (tre minorenni di età compresa tra i 15 ed i 17 anni ed un maggiorenne, 18 anni appena compiuti, tutti già con precedenti di polizia), per i reati di lesioni personali, minaccia aggravata e porto abusivo di armi.

 

Gli accertamenti sono scaturiti da una aggressione consumatasi a Piazza Volta lo scorso 11 ottobre: la vittima, un 17enne, è stato colpito con calci e pugni per futili motivi. Le difficoltà nel ricostruire l’accaduto sono state legate anche alla comprensibile ritrosia del minorenne nel fornire dettagli completi, scosso tanto da non aver neanche avvisato dell’accaduto nell’immediatezza, né familiari, né forze di polizia. Recatosi in ospedale ha ricevuto due giorni di prognosi per le contusioni riportate.

 

auto carabinieri stazione como piazza volta aggressione a un ragazzo

 

E solo in un secondo momento, presentatosi presso i Carabinieri di Como per la denuncia, ha riferito quanto accaduto aggiungendo di essere stato minacciato con un coltello da quello che è stato individuato solo come un suo coetaneo. Degli aggressori ha fornito descrizioni vaghe (non è comunque escluso che realmente non conoscesse gli indagati) ma tanto è bastato per dare il via all’opera di ricostruzione dei militari che hanno rintracciato e denunciato i 4 minorenni. Sono tutti conosciuti, come detto, alle forze dell’ordine per precedenti specifici nonostante la giovane età.