SECONDO LOCKDOWN: TRAFFICO NORMALE, MA RABBIA DEI COMMERCIANTI foto segui la diretta

Le nostre dirette di stamane. Caffè da asporto al bar, Funzionario di Confcommercio subissatp da decine di richieste di chiarimento in diretta.

La prima mattina della fase rossa a Como ed hinterland. E per molti bar chiusi nel canturino, qualcuno che a Como ha cercato – anche se il risultato pratico non è lo stesso – si fare il servixio da asproto per i clienti. Un pò disorientati anche se tutti si sono adeguati. Restano chiusi molti ristoranti anche se qui pure vale il servizio da asporto da consumare a casa.  Imnmagini e violti della prima mattinata del lockdown di novembre che segue quello di marzo.

In primavera, però, il traffico era decisamente scarso. Oggi – qui le immagini della nostra diretta da Camerlata alle 7,20 di questa mattina – sembrava un giorno normale. Ristorazione a parte (e pure qualche settore del commercio come abbigliamento, tolettatori e centri estetici), attività ed uffici aperti in quasi tutto il territorio. Resta il divieto di spostamento da un comune all’altro e dalla Lombardia alle altre se non per motivi di lavoro, necessità o salute.

Resta la forte rabbia dei commercianti. Furiosi cper essere stati costretti a chiudere da stamane. La rabbia espressa nelle parole del funzionario di Confcommercio Como Carlo Tafuni stamane in diretta (video sopra) a CiaoComo per cercare di chiarire anche tanti aspetti oscuri del nuovo Dpcm in vigore da poche ore.