Como, tentano di rapinare una infermiera in strada: i carabinieri li rintracciano subito foto

E' successo ieri sera in via Foscolo. Gettata a terra per rubarle le borse. Presi e denunciati

Un brutto episodio di cronaca ieri sera a poche ore dal via del nuovo lockdown.

I Carabinieri della Stazione di Rebbio hanno denunciato due persone (lui del 91 residente a Como ma domiciliato a Casnate con bernate, lei del 2000 originaria di Sondrio ma residente a Como) per rapina impropria. Il fatto attorno alle 20,30 in via Foscolo: hanno tentato di portare via la borsa e lo zaino di una infermiera che attendeva una collega per recarsi a lavoro. È stata in particolare modo la ragazza 20enne a tentare di strappare i beni della vittima, non curandosi di averla fatta cadere ed anzi proseguendo a colpirla anche a terra pur di portare via le borse. Il suo amico  si sarebbe limitato a verificare il sopraggiungere di eventuali passanti (entrambi hanno precedenti).

Sul posto è intervenuta la Stazione di Rebbio, già in zona per i controlli Covid: raccolta una sommaria descrizione ha orientato le ricerche nella zona della stazione. Effettivamente i due erano presso lo scalo ferroviario di Como Borghi ancora in possesso della borsa (lo zaino era stato lanciato per strada): immediatamente bloccati sono stati accompagnati in Caserma. La refurtiva è stata restituita alla proprietaria (che non ha riportato lesioni a seguito dell’evento) mentre i due sono stati denunciati. Come detto, hanno entrambi dei precedenti di natura penale.