Sant’Anna e gli altri ospedali sotto pressione per i degenti Covid: anche oggi 457 contagi foto

Molte ambulanze con pazienti a bordo in attesa di posti liberi. I dati odierni restano simili a quelli di ieri.

Nell’ambito del riassetto organizzativo indispensabile per liberare e riconvertire ulteriori aree di degenza per l’assistenza ai pazienti Covid, così come previsto dalla direzione generale Welfare di Regione Lombardia, questa mattina il reparto di Cardiologia dell’ospedale Sant’Anna è stato temporaneamente trasferito all’ospedale di Cantù nel reparto di Riabilitazione cardio-respiratoria. I posti letto messi a disposizione – tutti dotati di telemetria, indispensabile per l’assistenza ai malati cardiopatici – sono al momento sei, diventeranno dieci da venerdì e se necessario potranno ulteriormente essere ampliati utilizzando i posti letto del reparto di Cure subacute.

Per quanto riguarda, invece, il personale della Cardiologia, parte è stato trasferito a Cantù e parte resta a servizio delle attività ospedaliere del presidio di San Fermo. “L’emergenza, l’urgenza e l’attività assistenziale cardiologica sono sempre garantite sia in caso di accesso al Pronto Soccorso che per i pazienti ricoverati in ospedale per altre patologie, Covid e non – spiega Matteo Soccio, direttore sanitario di Asst Lariana – Abbiamo riorganizzato la gestione del personale, destinando una quota di cardiologi a Cantù e mantenendone una parte a San Fermo dove garantiscono l’operatività dell’attività h24 di cardiologia e radiologia interventistica. Una decisione che segue, tra l’altro, l’attivazione regionale della rete Stemi, la rete di emergenza cardiologica, a Lecco e l’attivazione a San Fermo della rete per lo Stroke, la rete per l’assistenza all’ictus”.

 

Le altre decisioni assunte dalla direzione di Asst Lariana, insieme all’Unità di crisi e al gruppo Coordinamento Covid, prevedono, sempre per quanto riguarda il Sant’Anna, il trasferimento, nella giornata di domani, della Neurologia nel reparto di Malattie Infettive (accorpate nella Degenza Chirurgica 3, ndr); l’apertura di due nuovi reparti Covid, uno nell’area della Riabilitazione (36 posti letto) entro domani sera e l’altro nella Psichiatria (trasferita all’ospedale di Cantù, ndr) entro sabato (19 posti letto). Nell’ambito del riassetto organizzativo, infine, per garantire la massima assistenza ai pazienti ricoverati e non incorrere nel rischio di interruzione di pubblico servizio, viste le assenze per malattia e per quaratena, è stata decisa la sospensione, a decorrere da oggi e fino al 31 dicembre, dei congedi ordinari per tutto il personale afferente alla Direzione sanitaria professioni sanitarie, nonché per il personale dirigente dell’area Sanità in servizio nelle unità operative di tutti i presidi di Asst Lariana.

 

Stamattina il totale dei pazienti ricoverati era di 232 al Sant’Anna (di cui 18 in terapia intensiva), di 25 a Cantù (di cui 6 in terapia intensiva), di 21 nella Degenza di transizione a Mariano Comense; nei Pronto Soccorso, infine, i pazienti Covid in attesa di ricovero erano 37 al Sant’Anna, 27 a Cantù (totale complessivo pazienti 342).

Va precisato, per la cronaca, che oggi anche in altre strutture della proivincia (Valduce ed ERba in particolare) la pressione su medici ed infermieri si è fatta sentire forte. Tanti i pazienti in attesa di essere ricoverati, molti di loro hanno aspettato (come ad Erba) per ore che si liberasse un posto per la degenza. Scene simili a quelle della scorsa primavera.

 

 

I DATI ODIERNI

Scende dal 21% di ieri al 17,7 di oggi il rapporto fra tamponi effettuati (43.716) e i nuovi positivi 7.758. I guariti/dimessi sono 1.495, i nuovi contagi quasi 8.000. Nel comasco 457 positivi (in isolamento), la stragrande maggioranzxa di loro a casa senza sintomi particolari

 

I dati:

  •  i tamponi effettuati: 43.716, totale complessivo: 3.084.414
  •  i nuovi casi positivi: 7.758 (di cui 284 ‘debolmente positivi’ e 67 a seguito di test sierologico)
  •  i guariti/dimessi totale complessivo: 101.610 (+1.495), di cui 5.169 dimessi e 96.441 guariti
  •  in terapia intensiva: 507 (+32)
  •  i ricoverati non in terapia intensiva: 5.018 (+278)
  •  i decessi, totale complessivo: 17.848 (+96)

 

I nuovi casi per provincia:

  • Milano: 3.613, di cui 1.726 a Milano città;
  • Bergamo: 240;
  • Brescia: 587;
  • Como: 457;
  • Cremona: 152;
  • Lecco: 230;
  • Lodi: 129;
  • Mantova: 188;
  • Monza e Brianza: 898;
  • Pavia: 314;
  • Sondrio: 135;
  • Varese: 607.
reparto riabilitazione cantù post covid