Tornano a salire i contagi nel comasco: 730 casi in 24 ore, peggio solo Milano e Monza foto

Riprende la curva epidemiologica sul territorio dopo il fine settimana. MIgliaia in quarantena, l'emergenza resta alta.

Tornano alti i contagi da noi dopo un week-end dai dati relativamente più contenuti: nelle ultime 24 ore le persone risultate positive – sul nostro territorio con un numero considerevole di tamponi – sono oltre 700. Peggio di noi solo Milano ed hinterland (ovvio visto il numero di abitanti) e poi Monza Brianza. In Regione, invece, meno contagi rispetto ai giorni scorsi anche se i tamponi sviluppati sono stati inferiori. Di questi 730 positivi, la maggior parte non necessita di ricovero in ospedale anche se il numero di persone che ha dovuto far ricorso alla ventilazione è sempre alto. Da brivido anche il numero di persone che – legate a questi nuovi positivi – finisce in quarantena obbligatoria o fiduciaria in attesa di test anche per loro. Un numero elevatissimo di giovani e meno giovani a casa senza avere contatti con altri.

 

Il dettaglio – Oggi sono 889 i nuovi guariti/dimessi e 5.278 i positivi con 24.087 tamponi effettuati, per una percentuale pari al 21,9%. 17 ricoveri in terapia intensita in Regione, 46 i decessi.

 

I dati di oggi:

  • i tamponi effettuati: 24.087, totale complessivo: 3.008.361
  • i nuovi casi positivi: 5.278 (di cui 146 ‘debolmente positivi’ e 25 a seguito di test sierologico)
  • i guariti/dimessi totale complessivo: 97.576 (+889), di cui 4.649 dimessi e 92.927 guariti
  • in terapia intensiva: 435 (+17)
  • i ricoverati non in terapia intensiva: 4.406 (+160)
  • i decessi, totale complessivo: 17.635 (+46)

I nuovi casi per provincia:

  • Milano: 2.242, di cui 1.025 a Milano città;
  • Bergamo: 147;
  • Brescia: 251;
  • Como: 733;
  • Cremona: 10;
  • Lecco: 197;
  • Lodi: 29;
  • Mantova: 9;
  • Monza e Brianza: 879;
  • Pavia: 89;
  • Sondrio: 13;
  • Varese: 486.