La triste domenica dello sport comasco: tutti fermi, in campo solo le ragazze del calcio foto

La Riozzese Como a Pontelambro alle 14,30. Le altre tutte bloccate dall'emergenza sanitaria.

L’emergenza Covid irrompe in tutta la sua gravità anchde nel mondo dello sport. Dai dilettanti, fermi da alcune settimane, ai professionisti. E in questa triste domenica, praticamente tutto fermo. Le gare in programma tutte annullate per motivi legati ai tamponi positivi. E’ il caso del Como (Lega pro calcio) che ha praticamente tutto l’organico positivo al tampone Covid (18 atleti come comunicato ieri dal club) e che pertanto è impossibilitato a giocare la sfida odierna con la Pro Patria. Gara rinviata a data da destinarsi in un campionato che sta subendo – inevitabilmente – tutte le difficoltà di una situazione sanitaria complessa.

 

Niente partita anche per la Pallacanestro Cantù che in settimana ha avuto la conferma del tampone positivo ad otto atleti della squadra di A1 maschile di basket. Gara di ieri a Desio con Triste annullata, in forte dubbio quella di domenica a Cremona. Si aspetta ora l’esito dei tamponi per i ragazzi, potranno riprendere solo quando saranno tutti negativi. E niente sfida odierna al PalaFrancescucci di Casnate anche per la Libertas Cantù (volley maschile A2): annullata la sfida con la Kemas Lamipel di Santa Croce per la positività riscontrata ai tamponi di alcuni componenti del club toscano. La comunicazione è arrivata solo ieri mattina, partita odierna annullata.

 

A giocare regolarmente oggi pomeriggio il calcio femminile. A Pontelambro (ore 14,30 con diretta radio e facebook su Ciaocomo) la Riozzese Como del presidente Verga affronta nella gara di Coppa Italia (girone di qualificazione) la blasonata Fiorentina. Sfida avvincente tra le ragazze lariane e le protagoniste della serire A che vengono sul Lario con la formazione migliore a disposizione.