Linus intervista Linus nel romanzo “Fino a quando”. Questa sera a Villa Olmo

Più informazioni su

Siamo talmente presi dai nostri ritmi quotidiani, assuefatti ai gesti ripetuti giorno dopo giorno che per gran parte della vita non ci poniamo la domanda “per quanto tempo ancora”, almeno finchè, e di solito succede molto dopo aver raggiunto il mezzo secolo, quel “fino a quando” diventa un ragionamento concreto: fino a quando continuerò a fare ciò che ho fatto per la maggior parte della mia esistenza?

Linus, lo storico conduttore di “Deejay chiama Italia” e direttore artistico di Radio Deejay, ha superato i 63 anni, quasi tutti passati dietro un microfono prima cui si è aggiunta una scrivania dirigenziale poi, logico che si sia posto la fatidica domanda. Nel libro “Fino a quando”, uscito ad aprile per Mondadori, Linus immagina quando verrà quel giorno, e, seppur il racconto ha il registro del romanzo, i riferimenti autobiografici sono cospicui, a cominciare dal Pasquale di Molfetta, ragazzotto dell’hinterland milanese che entra nel mondo della radio quando le porte delle radio libere erano spalancate a tutti e, proprio per questo, per restarci nel mondo dei deejay dovevi fare la differenza.

linus parolario

Questa sera (ore 20.30) Linus presenterà “Fino a quando” a Villa Olmo nell’ambito di Parolario, la manifestazione letteraria iniziata ieri. A dialogare con il direttore di radio Deejay saranno il giornalista Alessio Brunialti e Dalila Lattanzi, specker di Ciaocomo, una che la radio la fa da diversi anni.

L’incontro è sold out per il pubblico in sala, ma sarà possibile seguirlo in streaming attraverso pc e smartphone, dal profilo Facebook di Parolario a partire dalle 20,30.      

Il racconto di Linus nel suo libro si muove tra il presente dell’ultima giornata di diretta e i flashback sull’infanzia e la giovinezza di Linus attraverso tanti aneddoti e ricordi come i primi passi nella radio, non privi di frustrazioni e fallimenti. Ma c’è anche il Linus, anzi il Pasquale che ha provato ad alzarsi presto ogni mattina, nel freddo pungente, per andare a lavorare in fabbrica.
Ma la radio è una passione divorante che ha preso il sopravvento e applicazione, studio e, soprattutto. una volontà di ferro hanno fatto di Linus il deejay (per quanto questa parola sia ormai confusa con tanti altri ruoli di chi lavora con la musica è sempre la migliore per uno come lui), più famoso d’Italia,
Come succede a chi ha la fortuna-sfortuna di trasformare la propria passione in una professione, l’idea che c’è una data di scadenza è difficile da mandar giù. Occorre leggere “Fino a quando” per sapere come l’ha digerita, se l’ha digerita, Linus

Intanto ascolta qui un’anteprima da Ciaoomo radio dove Linus è stato ospite 

Se non visualizzi il lettore clicca qui https://www.mixcloud.com/lorenzo-canali/linus-presenta-il-suo-libro-fino-a-quando-a-ciaocomo-e-a-parolario/

Più informazioni su