La fotonotizia di CiaoComo

Patrignani nominato presidente provinciale Auser

Al centro civico di Albate, i direttivi di Auser hanno nominato Massimo Patrignani presidente provinciale di Auser.
Prende il posto del dimissionario Francesco De Luca, presidente per tre anni, lasso di tempo in cui l’associazione è cresciuta come numero di associati, attività e servizi, sia nell’aiuto alle persone fragili, sia nelle azioni di promozione sociale.

Sessantacinque anni, già dirigente comunale con specifica esperienza in materia d’istruzione, progettazione europea, rapporti tra pubblica amministrazione e realtà associative,Patrignani è componente di Auser da tre anni e fa parte del direttivo del Centro servizi volontariato dell’Insubria.
“Ringrazio per la fiducia accordata – commenta Patrignani – i bisogni delle persone fragili aumentano esponenzialmente a causa dell’emergenza sanitaria, imponendo al terzo settore un ripensamento complessivo del proprio ruolo e della capacità di collaborare con le istituzioni nella costruzione di un welfare in grado di dare risposte concrete. In questo quadro Auser territoriale Como vuole continuare a svolgere un ruolo importante”. Presenti anche Lella Brambilla, presidente Auser Lombardia, e Umberto Colombo, segretario provinciale Cgil Como.

L’associazione conta 2984 associati e 298 volontari attivi nei servizi di Filo d’argento (dato 2019), e nelle reti sociali più ampie, sia con gli altri soggetti del terzo settore, sia affiancando e sostenendo i propri enti promotori (Cgil e Spi) nella contrattazione sociale sul territorio.
Il Direttivo ha poi nominato la nuova presidenza provinciale, composta da Sandro Crivelli (Auser Rovello Porro); Patrizia Fanara (Auser Lurago d’Erba) Amleto Luraghi (Auser della Regia, già segretario CdL di Como); Daniela Vezzolo (Auser Dongo).

In apertura, il direttivo ha approvato il bilancio 2019.