La Regione sollecita il Governo: “Didattica a distanza per le superiori appena possibile” foto

L'assessore Caparini dopo il vertice Stato-Regioni di oggi:"Scaglionamento degli ingressi nelle scuole".

In Conferenza Stato-Regioni abbiamo chiesto, rispondendo all’appello del presidente del Consiglio dei ministri alla leale collaborazione, l’immediata convocazione della cabina di regia per risolvere due questioni fondamentali per contrastare la diffusione del coronavirus: la didattica a distanza per le classi superiori e lo scaglionamento degli ingressi nelle scuole per evitare gli affollamenti sui mezzi pubblici”. Così l’assessore al Bilancio, Finanza e Semplificazione della Regione LombardiaDavide Caparini, al termine della riunione convocata questa mattina della Conferenza Stato-Regioni.

 

“Sono misure – ha sottolineato Caparini – che la Lombardia aveva chiesto di adottare già da maggio in vista della riapertura delle scuole”. La decisione dovrebbe arrivare entro i prossimi giorni, forse già nella giornata di lunedì. La didattica a distanza era già stata sollecitata dal presidente Fontana in questi giorni prima del Dpcm adottato dal Governo lunedì sera. Non era stata presa in considerazione inizialmente, ora viene riproposta con forza.