Occupano abusivamente una casa: quattro denunciati dalla polizia, anche una minorenne foto

Il blitz della squadra Volante, la giovane affidata alla madre. I tre che erano con lei, tunisini irregolari, espulsi dall'Italia.

Brillante operazione delle Volanti della Questura di Como nelle ultime ore in via Salvadonica; verifica per la probabile presenza di soggetti all’nterno di una abitazione privata. Poco prima che il personale di Polizia facesse ingresso un giovane extracomunitario si dava a precipitosa fuga, gettando per terra un telefono cellulare, un coltello da cucina e sette involucri contenenti marijuana per un peso lordo complessivo di grammi 13,31.

 

All’interno della casa, che si presentava con la porta d’ingresso forzata e con le stanze da letto e la cucina con evidenti segni di recente utilizzo, venivano trovate quattropersone che si erano rinchiuse in una stanza  col palese ed inequivocabile fine di sottrarsi al controllo: tre cittadini extracomunitari e una ragazza italiana minorenne, tutti privi di documenti, venivano accompagnati in Questura e successivamente identificati per A.C., classe 1995, A.J, classe 1999, con precedenti di Polizia per stupefacenti e J.Y., classe 1998, tutti di nazionalità tunisina irregolari sul territorio dello Stato, mentre la cittadina italiana è stata identificata per F.M., classe 2003, minorenne, con precedenti per resistenza ed oltraggio, lesioni e occupazione di edifici.

 

Ultimati tutti gli accertamenti di rito i quattro sono stati denunciati per il reato di occupazione di edifici. Successivamente la minore è stata affidata alla madre, mentre i tre cittadini, vista la loro condizione di irregolarità, sono stati espulsi dal territorio con accompagnamento presso il C.P.R., di Milano, dove sono stati accompagnati nella serata di ieri,

L’appartamento libero da persone e cose è ritornato nella piena disponibilità del regolare proprietario e da lui parole di apprezzamento per la tempestività e la professionalità dell’intervento di Polizia. Allo stato sono in corso ulteriori accertamenti tendenti ad individuare la quinta persona che si è data alla fuga anche al fine di accertare la sua penale responsabilità in ordine al possesso della sostanza stupefacente.