Quantcast

Esondazione e barriere di contenimento. Ma il peggio deve ancora arrivare in piazza foto segui la diretta

Il lago già sulle corsie del lungolago, in serata momentanea riapertura di una sola. Domani ondata di piena.

Esondazione nel pomeriggio. Come si temeva e si era ipotizzato in mattinata. Una quantità enorme di acqua verso Como fin da stamane e così, nonostante la diga di Olginate fosse completamente aperta, il livello del lago è cresciuto in modo impressionante. Quasi tre centimetri l’ora. In serata superata di 20 centimetri la quota di esondazione-

 

esondazione del lago di como, lavori di contenimento acqua e barriere

 

Attorno alle 14.30, il lungolago è stato chiuso. Traffico in difficoltà. Subito, gli uomini della protezione civile hanno cominciato a montare le barriere di contenimento dell’acqua e dei detriti, comprate due anni fa dalla protezione civile provinciale, ma non ancora utilizzate sul lago. L’obiettivo è duplice: arginare l’acqua e pure i detriti., prevedibilmente tantissimi in arrivo. Successivamente, sono state incrementate anche con quelle arrivate da Monza.

 

 

In serata poi è stato riaperto in parte il lungolago: una sola corsia per permettere al traffico di defluire un pò. Decisione di Polizia locale e Protezione civile, traffico a passo d’uomo. Ma tra poche ore dovrebbe chiudere di nuovo. Previsto un incremento del livello del lago.

 

esondazione del lago di como, lavori di contenimento acqua e barriere