Quantcast

Discariche abusive nei box di Cantù, blitz della polizia locale: due i denunciati foto

I residenti di via Crotto notano il via vai di persone e camion e fanno scattare gli accertamenti. Arriva la polizia locale

Garage trasformati in discariche abusive a Cantù, via Crotto. Dopo le segnalazioni di alcuni residenti di movimenti sospetti, gli agenti della polizia locale coordinati dal comandante Vincenzo Aiello hanno avviato un’indagine sfociata in un blitz che ha portato al sequestro di rifiuti di vario genere, anche pericolosi, ed alla denuncia di due ghanesi di 35 e 55 anni, residenti sempre a Cantù.

blitz polizia locale cantù box con vario materiale sotto sequestro

I rifiuti erano stipati in due box di proprietà di un settantenne di Capiago, che aveva regolarmente affittato i garage ai due immigrati ed è estraneo ai fatti contestati da quanto fanno sapere gli agenti di polizia locale. In via Crotto, i residenti avevano notato un via vai sospetto di un autocarro. Il blitz ha portato gli agenti a sequestrare decine di elettrodomestici, schermi, pneumatici, materiali elettronici, vernici e fusti con scarti industriali.

 

I due ghanesi che hanno affittato i garageinizialmente irreperibili sono stati rintracciati ieri e poi denunciati per deposito illecito di rifiuti speciali. Proseguono gli accertamenti sulla provenienza della merce, probabilmente doveva essere spedita in Ghana.

blitz polizia locale cantù box con vario materiale sotto sequestro

Ecco l’elenco di cosa è stato rinvenuto (e sequestrato)

-n° 1 forno da cucina;

-n° 2 forni a microonde;

-n° 2 frigoriferi da cucina;

-n° 1 frigorifero portatile;

-n° 3 televisori varie marche, 42 pollici;

-n° 12 ferri da stiro;

-n° 3 condizionatori;

-n° 2 pianole;

-n° 1 freezer a pozzo;

-n° 1 doppio lavello in acciaio;

-n° 3 biciclette;

-n° 5 macchine da cucire;

-varie tastiere da pc all’interno di una scatola;

-n°12 confezioni di detersivi per lavatrice;

-n° 2 secchi di vernice completamente chiusi;

-n° 4 fusti di industriali completamente chiusi e sigillati;

-n° 3 stereo con casse;

-n° due lavandini;

-n° tre lettori dvd:

-n° 12 monitor per PC;

-n° 5 pneumatici

-n° 5 pc da tavolo;

 

Il Sindaco di Cantù Alice Galbiati:”Ringrazio la Polizia Locale per l’ottimo lavoro svolto a contrasto di quei comportamenti significativamente irriguardosi del decoro urbano e del corretto vivere civile. Importante è stata, ancora una volta, la collaborazione dei cittadini che hanno fornito dei dettagli necessari per chiudere il quadro ispettivo già in corso”.