Deliveroo, da ottobre sbarca anche a Cantù e Appiano Gentile

Tredici le nuove città in tutta Italia in cui Deliveroo sarà attivo da ottobre: per la provincia di Como, il servizio arriverà a Cantù e ad Appiano Gentile

Più informazioni su

A partire dalla prima settimana del mese di ottobre, infatti, sarà possibile ordinare sulla piattaforma leader dell’online food delivery anche a Cantù e Appiano Gentile in Lombardia, Siderno in Calabria, Città di Castello in Umbria, San Donà di Piave in Veneto e Pinerolo in Piemonte. Da metà mese, poi, il servizio sarà ulteriormente esteso ad Erbusco in Lombardia, Lugo in Emilia-Romagna ed Enna in Sicilia, per arrivare poi, a fine ottobre, anche a Carmagnola in Piemonte, Cento in Emilia-Romagna, Castegnato e Rodengo Saiano in Lombardia.

Diventano dunque 237 le città italiane dove è possibile ordinare, comodamente da casa o dall’ufficio, i piatti preferiti dai ristoranti partner di Deliveroo che, entro la fine di ottobre, supereranno quota 14.000. E adesso, all’ampia varietà di scelta di piatti e cucine disponibili, si aggiunge anche una nuova modalità di ordinazione: gli ordini di gruppo.

Questa nuova funzione è già disponibile in tutte le città italiane in cui Deliveroo è presente. E consente – attraverso la condivisione di un codice ordine – di raggruppare gli ordini individuali presso lo stesso ristorante e pagare una sola volta le spese di spedizione. Una nuova modalità, dunque, che ha l’obiettivo di facilitare e migliorare l’organizzazione degli ordini in contesti, come gli uffici ad esempio, che stanno lentamente tornando a ripopolarsi. Oltre che sostenere il settore e stimolare l’attività dei ristoranti, tra i più colpiti dalla crisi Covid-19. In questa prima fase, sarà possibile iniziare un ordine di gruppo dia desktop, con la possibilità di aggiungere altri ordini singoli anche dalla App, attraverso la condivisione del codice ordine.

Deliveroo

«Il nostro piano di espansione prosegue – ha detto Matteo Sarzana, General Manager Deliveroo Italia – Deliveroo diventa sempre di più un servizio nazionale, presente nelle grandi città e nei piccoli centri e, soprattutto, un servizio capace di sostenere il settore della ristorazione, tra i più colpiti dalla crisi sanitaria. La nuova funzione degli ordini di gruppo è una possibilità in più, sia per i consumatori ma anche per i ristoranti. Vogliamo continuare ad essere una soluzione, un’opportunità e una presenza positiva nei territori nei quali operiamo».

La partnership con McDonald’s

Prosegue anche questo mese la partnership con McDonald’s. A ottobre il servizio McDelivery viene esteso ai seguenti ristoranti: il McDonald’s presso il Centro Commerciale 2000 a Cantù, in Via Salvo D’Acquisto ad Appiano Gentile, presso il Centro Commerciale Le Porte Franche ad Erbusco, in via Strada Padana Superiore a Castegnato e in Via del Borgo, presso il Franciacorta Outlet Village a Rodengo Saiano. E ancora, a Pinerolo in Corso Torino, a Carmagnola in Via Sommariva, a Lugo in Via Piratello, a Cento in Via Matteo Loves, a Città di Castello in Via Rodolfo Morandi, a Siderno sulla SS106 e a Enna in Via Pergusina.

Come diventare ristorante partner
I ristoranti interessati a diventare partner di Deliveroo possono fare richiesta via web su https://restaurants.deliveroo.com/it-it/

Più informazioni su