Quantcast

Rossana Taddei chiude il LongLake Festival di Lugano

Più informazioni su

E’ stata un’estate con mille difficoltà organizzative quella appena terminata, ma il Longlake Festival di Lugano ha saputo tenere una rotta salda “portando a casa” 450 eventi con un grande risultato di pubblico. Iniziato l’11 giugno scorso con il live dei Band of Brothers in piazza Manzoni, si chiuderà venerdì 2 ottobre nella stessa piazza con il concerto di Rossana Taddei, pluripremiata artista ticinese e uruguaiana. L’appuntamento è gratuito, come la gran parte di quelli del festival, e inizia alle 21.30

La Taddei è senza dubbio una delle cantautrici referente per la musica del Rio de la Plata con uno stile eclettico tutto suo. Ha passato la sua infanzia in Ticino per poi trasferisi con la famiglia a Montevideo (Uruguay) dove disegna la sua traiettoria musicale producendo decine di album, componendo brani propri e dando la propria versione personale del folklore latinoamericano.

Nel 2011 pubblica il disco Tra cielo e terra che raccoglie canzoni con testi di poesie di autori ticinesi. Rossana non dimentica la Svizzera, patria di una metà di sé stessa, e torna regolarmente per offrire ai confederati il proprio estro scenico e la voce, suo strumento principale. Nel 2008 partecipa a Estival Jazz e 10 anni dopo presenta il suo disco Cuerpo Electrico allo Studio Due della RSI, un disco dove rivela la sua anima rock. Proprio questo disco è stato nominato a ben 5 premi Graffiti della musica Uruguayana, avendo ricevuto il premio a migliore solista femminile dell’anno, premio che ha ricevuto più volte nel corso del suo percorso artistico.

L’ anno scorso nel mese di maggio ha aperto il concerto di Gilberto Gil a Montevideo ora sarà possibile vederla al LongLake, dove presenterà una scelta del suo repertorio con la BandAlegre composta dal batterista Gustavo Etchenique (anch’egli in arrivo dall’Uruguay), e i musicisti ticinesi Max Frapolli alla chitarra e Mauro Fiero al basso.

longlake fetival 2020

In questa decima edizione che si è rimodellata per far fronte al contesto venutosi a creare, LongLake Festival Lugano ha dato vita a un programma che ha costellato l’estate di appuntamenti. Un palinsesto dinamico e di qualità, distribuito su 113 giorni di programmazione, che ha permesso al pubblico di godere di una città viva e attrattiva, e di passare dei momenti di svago e approfondimento in tutta sicurezza.

Roberto Badaracco, Capo Dicastero cultura sport ed eventi, più che soddisfatto del bilancio 2020 del festival “In un anno così particolare e complesso, questa decima edizione di LongLake Festival Lugano ha costituito un grandissimo innesto di positività, quanto mai necessario e significativo. Appena la situazione lo ha reso possibile, LongLake ha disegnato un programma giornaliero interamente gratuito, di grande qualità ed estremamente variegato, che ha saputo raggiungere pubblici e gusti molto diversificati. Ticinesi e turisti hanno potuto finalmente ritrovare un po’ di normalità, frequentando il centro cittadino e i suoi eventi in tutta sicurezza e con rinnovato entusiasmo.”

Più informazioni su