Rosa Sciocchin’ – Bentornato autunno

Podcast della prima puntata della nuova stagione di Rosa Sciocchin' interamente dedicata all'autunno e ai suoi colori caldi e intensi

È interamente dedicata all’autunno la prima puntata della nuova stagione di Rosa Sciocchin’, il programma di e con Alessia Roversi e Dalila Lattanzi che, per quest’anno, cambia orario. Abbandonando la fascia serale, la trasmissione radiofonica tutta al femminile di CiaoComo si sposta al pomeriggio, dalle 16.30 alle 17.30, per accompagnare gli ascoltatori in un viaggio semiserio alla scoperta di donne eccellenti che, grazie alla loro creatività e al loro ingegno, impreziosicono il territorio comasco e oltre.

Ascolta qui il podcast della puntata 

In questa prima puntata, Alessia e Dalila, in solitaria, raccontano il format del programma e si preparano ai colori caldi e avvolgenti dell’autunno secondo l’Armocromia, che stabilisce a quale sottogruppo tra soft, caldo e scuro appartengono le donne autunno. In gergo Armocromatico queste sono le tre dominanti della vostra immagine, cioè quello che è visibile e prevale ad occhio nudo quando una persona vi guarda. La donna autunno soft, ad esempio, è “delicata”. Nel suo mix pelle, occhi, capelli tutto è “tono su tono”. Sì ad un make-up nude e a capelli leggermente schiariti per esaltare la delicatezza dell’immagine. La donna autunno caldo, invece, è un’esplosione di “calore cromatico”! Prevalgono nella sua immagine sfumature spiccatamente calde come i capelli naturalmente rossi. Sì ad un make-up dai toni molto caldi e no all’alterazione dei capelli naturalmente rossi. Infine, la donna autunno scuro è “scura” in generale: di pelle, occhi e capelli. Sì ad un make-up intenso dai toni caldi e ai capelli “intensificati”.

Rosa Sciocchin' (autunno)

Autunno, dunque, ma anche tanta musica, in questa prima puntata di Rosa Sciocchin’, con una playlist composta da “Ricordami” di Tommaso Paradiso, “The one that you love” di LP, “Un’altra estate” di Diodato, “Luna Araba” di Colapesce, Dimartino e Carmen Consoli, “Come Foglie” di Malika Ayane e “I say a little prayer” di Aretha Franklin.