Puliamo il Mondo partendo dalla città: volontari a raccolta domenica 27 settembre

Il Circolo Legambiente Angelo Vassallo e Plastic Free invitano a partecipare a Puliamo il mondo. Obiettivo: il quartiere di Como Borghi

Il Circolo Legambiente Angelo Vassallo di Como e l’associazione Plastic Free invitano l’intera cittadinanza a partecipare, domenica 27 settembre, all’iniziativa Puliamo il Mondo, aperta a tutti, che avrà come obiettivo un intervento particolarmente significativo per il quartiere di Como Borghi. Il ritrovo é previsto per le ore 9.30 in piazzale Montesanto (nella zona caserme) e da lì si partirà per un tour di pulizia passando da via Castellini, la scalinata e il sottopassaggio, parte di via Napoleona, piazzale San Rocco, via Milano e i giardini di viale Varese.
Come sempre, ai partecipanti sarà distribuito il materiale necessario: guanti, cappellini, pettorine e sacchetti.

L’intervento, inserito nel cartellone del progetto Como futuribile di Arci Como, Auser volontariato Como, L’isola che c’è e Legambiente Como, si svolgerà con la partecipazione dell’associazione Per Como pulita e con il patrocinio del Comune di Como. In caso di pioggia l’intervento è rimandato a data da destinarsi, la partecipazione è libera e gratuita, ma per il rispetto delle norme anti covid è necessaria l’iscrizione, scrivendo una mail all’indirizzo legambiente.como@gmail.com. Per informazioni contattare il numero 3926285495.

Puliamo il mondo

 

A livello nazionale, la XXVIII edizione di Puliamo il Mondo sarà la prima grande iniziativa di volontariato ambientale in programma nell’Italia post coronavirus e attraverso la quale Legambiente, insieme ai suoi volontari e ai cittadini che decideranno di partecipare, lancerà un messaggio di speranza e futuro sostenibile al Paese in forte difficoltà. In questo percorso, l’associazione ambientalista è convinta che azioni di cittadinanza attiva, come quella di Puliamo il Mondo, possano aiutare la Penisola in questo lento ritorno alla normalità rafforzando al tempo stesso il senso di comunità e socialità. Novità di questa edizione 2020 saranno anche i luoghi che i volontari andranno a ripulire. Oltre ai tradizionali spazi urbani – piazze, strade, vie, aree verdi, giardini – la campagna quest’anno amplierà il suo raggio d’azione per ripulire anche spiagge e sponde dei fiumi con un focus speciale dedicato, per evidenziare come la grande emergenza dei rifiuti in mare dipende dalle nostre abitudini e modelli di produzione e consumo sulla terraferma.