La Festa dell’acqua surgiva, un’occasione per incontrare la Fondazione Rosa dei Venti foto

Lì dove l’acqua sgorga dalla fonte Plinia del Tisone, una volta c’era uno stabilimento di imbottigliamento, oggi a Villa Plinia ha sede la Fondazione Rosa dei Venti onlus che opera sul territorio comasco da oltre 20 anni nel campo della salute mentale di minori di età ed adolescenti, e, come negli scorsi anni, rinnova la Festa dell’Acqua Surgiva con il patrocinio del Comune di Tavernerio e della Fondazione Alessandro Volta

Sabato 26 settembre dalle 12 alle 17, una giornata dedicata alla natura, alla sostenibilità, al benessere fisico e interiore, alla creatività e all’educazione. presso la sede della Fondazione Rosa dei Venti, a Tavernerio (via Papa Giovanni XXIII, 5 – frazione di Solzago).
Villa Plinia e il suo Parco faranno da cornice all’evento che vedrà coinvolti gli ospiti e gli operatori delle Comunità Terapeutiche, lo staff della Fondazione, personalità e istituzioni del territorio, associazioni e volontari, artisti e professionisti, visitatori, appassionati di natura e semplici curiosi.
L’evento è possibile anche in questo tempo dove il Covid -19 ha reso incerti e complessi i rapporti sociali, in quanto il meraviglioso ed ampio Parco, con gli spazi all’aperto di oltre 20mila mq, offre e garantisce la possibilità di mantenere la distanza interpersonale. Per l’uso degli spazi interni, o qualora non sia possibile mantenere la distanza di 1 metro, è obbligatorio l’utilizzo della mascherina.

festa dell'acqua rosa dei venti

Un programma intenso che parte alle ore 12.00 con Carlo Fraticelli, Direttore salute mentale e dipendenze ASST Lariana, Riccardo Bettiga, Garante Regionale per l’infanzia e l’adolescenza, Luca Levrini, Presidente della Fondazione Alessandro Volta, Mirko Paulon e Federica Trombetta, Sindaco e Vicesindaco del Comune di Tavernerio,
Roberto Allievi, Presidente Pallacanestro Cantù e, a fare gli onori di casa, Luca Mingarelli, Presidente Fondazione Rosa dei Venti onlus.

Dalle ore 12.30 lo Chef Mauro Elli del ristorante stellato “Il Cantuccio”, che da anni sostiene concretamente la Fondazione, delizierà i presenti con uno straordinario risotto all’amatriciana di missoltino con polvere di ortiche. Il pranzo sarà offerto alla simbolica donazione di 9€ e completamente gratuito per i bambini fino ai 12. Per garantire il rispetto delle normative riguardo Covid-19 è necessaria la prenotazione al 333.2513693 o all’indirizzo e-mail comunicazione@rosadeiventi.org. Il ricavato del pranzo verrà interamente devoluto alle attività della fondazione.

Alle ore 13.30 ci sarà la presentazione della mostra d’arte allestita nel parco “Ar(t)resti Domiciliari, Contagio Leale”: da un’idea dell’artista Enrico Cazzaniga inizialmente condivisa, sviluppata e testata con l’artista Fabrizio Bellanca cui si sono aggiunti altri artisti: Marco Besana, Filippo Borella, Andrea Borgonovo, Matteo Galvano, Simona Muzzeddu.
Il progetto, che si è sviluppato durante il periodo del lockdown, è stata una collaborazione a più mani o, meglio, a più mouse, per dare vita a sette opere.
Ciascuna opera è composta dalla sovrapposizione del lavoro di ogni artista, ed ognuna è stata inaugurata da un artista diverso, il quale ha creato a computer un’immagine usando le tecniche e tematiche che lo contraddistinguono, poi l’ha inviata a un altro collega, innescando così il ciclo delle sovrapposizioni. In successione, infatti, ogni artista ha ricevuto il progetto base, vi ha aggiunto la propria creazione (modificando l’opera ricevuta in base al proprio estro) e l’ha inviata all’artista successivo. Risultato? Un curioso ed intrigante mix di colori, forme, texture, simboli, immagini, dove difficilmente si riconosce lo stile o l’intervento di ciascun artista.

La presentazione della mostra conterà sulla partecipazione di Giambattista Galli, dei Sulutumana, la band comasca che dall’apertura di Villa Plinia porta la propria musica e presenza a supporto delle attività di cura.
A conclusione della presentazione i Maramao condurranno i partecipanti nel parco con una proposta di musica acustica itinerante.

Alle ore 14.15 Microtornei con Pallacanestro Cantù e i giovani aggregati alla squadra della serie A.
Dalle ore 14.45 prenderanno il via i laboratori nel Parco(con numero limitato di posti e prenotazioni), aperti a tutti e nel rispetto delle normative vigenti riguardo Covid-19. Per l’area benessere: riflessologia plantare, campane tibetane, lo yoga e l’esperienza introspettiva “nel labirinto”. Laboratori in natura:
il laboratorio di apicoltura, il tiro con l’arco e il laboratorio creativo di raccolta e creazione di un gioiello in resina.
Laboratorio sportivo: introduzione alla muay thai con la vicecampionessa mondiale.
Alle 16,15 Musica Folk&Blues e merenda per tutti offerta dalla Fondazione.

La partecipazione all’evento è gratuita. L’iniziativa è interamente ecosostenibile, nel rispetto dell’ambiente e delle normative riguardo Covid-19.

Fondazione Rosa dei Venti onlus opera sul territorio di Como, per accogliere, sostenere e accompagnare minori adolescenti da tutta Italia con difficoltà a integrarsi nella società odierna e sul territorio, con modalità di ricerca-azione di eccellenza e pratiche innovative. La Fondazione è così articolata: una comunità terapeutica a Casnate con
Bernate, una struttura residenziale in Villa Plinia a Tavernerio e due centri diurni, La
Corte e Il Castagneto, nonché il servizio di assistenza domiciliare ADTRI.
Il lavoro della Fondazione comprende inoltre progetti per le scuole e sul territorio legati alla prevenzione dell’abbandono scolastico, dell’abuso di droghe e della valutazione di eventuali casi a rischio, promuovendo così la possibilità di confronto tra mondo adolescenziale e adulto attraverso il dialogo e la creatività, dando voce agli adolescenti.