Le “Storie di piazza” incontrano Carlo. Enzo Gianmaria Napolillo alla Ubik foto

Enzo Gianmaria Napolillo domani, venerdì 18 settembre ore 18, presenterà il suo ultimo libro alla libreria Ubik di piazza San Fedele a Como. Per lui che abita a Saronno è un “turno casalingo” del tour che lo sta portando in giro per l’Italia a presentare “Carlo è uscito da solo” (Feltrinelli 2020) il suo terzo romanzo. Napolillo ha esordito nel 2009 con Remo contro (Pendragon), che ha avuto ottime recensioni e tre ristampe in pochissimi mesi. Poi ha pubblicato “Le tartarughe tornano sempre” (Feltrinelli 2015) finalista al Premio Fiesole 2015 e al Premio Brianza 2016. Molto apprezzato dalla critica, dai lettori e nelle scuole, con cinque edizioni e un tour di oltre 150 date in tutta Italia, tra scuole, librerie, festival e teatri.

Sabrina Sigon ha incontrato Enzo Gianmaria Napolillo a inizio agosto quando il libro era ancoa fresco di stampa

Una delle prime cose che colpisce di“Carlo è uscito da solo” è la struttura narrativa. Si tratta di una storia che si sviluppa su due livelli: un presente nel quale il protagonista, un uomo di trentatré anni, vive la difficoltà quotidiana di entrare in relazione con persone al di fuori della sua famiglia, e un passato lontano che ripercorre i passi che lo hanno portato a soffrire di questo disturbo di personalità.

Protagonista è, ovviamente, Carlo che ha trentatré anni e non esce mai da solo. Non rivolge la parola agli sconosciuti e conta tutto: le briciole sul tavolo, le gocce d’acqua sulla finestra, le stelle in cielo. “Una linea retta è una serie infinita di punti”, così gli ha detto anni prima la professoressa delle medie, ma non l’ha avvisato che alcune rette possono essere interrotte. Come la linea rassicurante della sua vita, che un giorno è andata in pezzi e da allora non è più stato possibile aggiustarla. Per questo ora Carlo si circonda di abitudini e di persone fidate: ha costruito un muro tra lui e il mondo esterno. Finché, una mattina, incontra Leda, la nuova ragazza del bar dove fa sempre colazione con il padre, ed è lei a creare una crepa nel muro, a ridargli un raggio di speranza. Nelle loro durezze, nei loro spigoli, riconoscono il reciproco dolore, stringono una tacita alleanza e cercano la forza per affrontare i ricordi e lasciarsi andare. Il racconto di un ragazzo e una ragazza danneggiati dalla vita, la storia tenace di un uomo che non si arrende e di una donna che potrebbe aiutarlo a rinascere, a darsi una possibilità. A uscire da solo, per non essere più solo

enzo gianmaria napolillo

Un libro che racconta di tutti I ragazzi appena sbocciati, perché hanno bisogno di acqua, e di quanto sia importante che qualcuno gliela dia.

VENERDI’ 18 SETTEMBRE ORE 18:00
Libreria Ubik Como – piazza San Fedele

Enzo Gianmaria Napolillo presenta “Carlo è uscito da solo”

Avviso della libreria: 𝐂𝐚𝐮𝐬𝐚 𝐫𝐞𝐬𝐭𝐫𝐢𝐳𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐝𝐨𝐯𝐮𝐭𝐞 𝐚𝐥 𝐂𝐨𝐯𝐢𝐝𝟏𝟗 𝐯𝐢 𝐩𝐫𝐞𝐠𝐡𝐢𝐚𝐦𝐨 𝐝𝐢 𝐜𝐨𝐦𝐮𝐧𝐢𝐜𝐚𝐫𝐜𝐢 𝐥𝐚 𝐯𝐨𝐬𝐭𝐫𝐚 𝐩𝐫𝐞𝐬𝐞𝐧𝐳𝐚 𝐚𝐭𝐭𝐫𝐚𝐯𝐞𝐫𝐬𝐨 𝐥𝐚 𝐩𝐫𝐞𝐧𝐨𝐭𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐢𝐧 𝐥𝐢𝐛𝐫𝐞𝐫𝐢𝐚.